/ Cultura

Cultura | 19 gennaio 2021, 12:00

UNICEF Liguria: al via il XXII Corso universitario multidisciplinare di educazione allo sviluppo

Elevato numero di partecipanti online e ricevere l’adesione e il patrocinio dell'ASVIS, Alleanza per lo sviluppo sostenibile, e del Gruppo Consolare dell’America Latina

UNICEF Liguria: al via il XXII Corso universitario multidisciplinare di educazione allo sviluppo

Ha preso il via il XXII Corso universitario multidisciplinare di educazione allo sviluppo che ha visto un elevato numero di partecipanti online e ricevere l’adesione e il patrocinio dell’ASVIS -Alleanza per lo sviluppo sostenibile- e del Gruppo Consolare dell’America Latina.

Per il 2° incontro che si terrà giovedì p.v. sempre dalle 15,00 alle 18,00 collegandosi alla piattaforma dell’Università di Genova, sono confermati i saluti della vulcanica Ambasciatrice UNICEF Alessia Cotta Ramusino, del presidente di UNICEF Liguria Franco Cirio che presenterà la proposta di legge regionale di iniziativa popolare “Per una Liguria Amica dei Bambini e libera dalla plastica, che ovviamente ripartirà appena sarà terminata l’emergenza covid.

Di grande attualità l’intervento dell’Ing. Gian Giorgio Parodi sul “Pericoli nell’aria” e sui danni derivanti dalle polveri sottili soprattutto per i bambini.

Sarà anche la prima occasione per ascoltare i programmi della neo assessora alla Tutela e Valorizzazione dell’infanzia, Simona Ferro,  ed eventualmente porre delle domande.

A seguire e di grande importanza i Centri di Educazione Ambientale della Liguria anche in funzione alla sensibilizzazione sullo smaltimento della plastica monouso, da parte della Coordinatrice Cristina gestro.

Assume sempre maggiore significato la conoscenza dell’1 1 2 il numero unico europeo delle emergenze amico dei bambini. A spiegarne il significato il dirigente dott. Sergio Caglieris.

Proprio nei momenti della pandemia ha assunto un maggior rilievo la figura del docente Esperto/Garante dei diritti dei bambini, ragazzi e adolescenti nel mondo della Scuola. Con la creazione di questa figura d’intesa con la Direzione scolastica regionale e l’Università di Genova, nessun ragazzo è lasciato solo. Come spiegherà l’insegnate Anna Elisa De Gregorio.

Infine l'UNICEF sul territorio, a portata d tutti. Non ci sono più scuse nelle Biblioteche sono disponibili, in consultazione o prestito gratuiti, le pubblicazioni che riguardano

L’infanzia e l’adolescenza, la titolarità dei loro diritti che dobbiamo imparare a rispettare, a trent’anni dalla ratifica da parte dell’Italia, come spiegherà la segretaria regionale del comitato UNICEF, Maria Caterina Porcu.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium