/ Regione

Regione | 25 febbraio 2021, 19:34

Covid, attesa la bozza del nuovo Dpcm. Toti: "Le ordinanze partiranno dal lunedì"

In giornata l'incontro coi ministri Gelmini e Speranza: si attendono novità sulla diversificazione delle zone e sui sistemi di valutazione dei parametri

Covid, attesa la bozza del nuovo Dpcm. Toti: "Le ordinanze partiranno dal lunedì"

Giornata di lavoro in previsione della prossima fase di somministrazione del vaccino AstraZeneca quella appena trascorsa in Regione Liguria, dove si sta predisponendo un piano da attuarsi anche attraverso l'impegno dei medici di medicina generale.

Lo ha reso noto il presidente della Regione, Giovanni Toti, nella consueta conferenza stampa della sera in Sala Trasparenza confermando quando già annunciato nel pomeriggio circa la futura colorazione della Liguria, dove l'Rt è al di sotto dell'1: "Dopo aver ricevuto il report dell'ISS abbiamo mandato le nostre osservazioni alla cabina di regia del Governo - spiega Toti - il combinato disposto delle due settimane passate in fascia di rischio basso dovrebbero ricondurci in zona gialla a partire dalla prossima settimana, secondo le nuove disposizioni del Governo per l'emanazione delle ordinanze".

Tutti i provvedimenti infatti dovrebbero avere effetto dal lunedì e non più con discrepanze tra "retrocessione" in zona arancione e "promozione" in zona gialla. Ma non è questa l'unica novità emersa dall'incontro della Conferenza coi ministri Gelmini e Speranza: "Ci sarà consegnata la bozza del Dpcm nelle prossime 72 ore. Verranno mantenute le zone anche se non è chiaro se verrà accolta la richiesta delle Regioni di poter avere zone diversificate all'interno della stessa Regione, è stato aperto un tavolo tecnico per l'adeguamento e la verifica dei criteri con cui viene fatta la 'pagella' di ogni sistema sanitario che comincerà a lavorare dalla settimana ventura".

Per quanto riguarda invece eventuali aperture e chiusure di attività la proposta dei governatori è quella di sapere con chiarezza il valore di incidenza del contagio e tasso di diffusione per ogni attività, in maniera da basare le decisioni su "dati seri, concreti e scientifici e non sulla base a spinte politiche che ci hanno visto considerare settori in modo assai diverso nel corso della pandemia".

E se i dati di oggi hanno evidenziato una ripresa della curva, come del resto a livello nazionale, nell'estremo ponente è cominciata la campagna di test di massa su prenotazione: 200 tamponi aggiuntivi sono stati effettuati nella giornata odierna a Ventimiglia, mentre domani si proseguirà con Bordighera e via così "finché la curva anche in quel territorio comincerà a deflettere".

 

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium