/ Eventi

Eventi | 26 febbraio 2021, 11:50

'Lunaria a Levante': sabato 27 febbraio per l'Albero delle Favole Paolo Drago protagonista nella lettura de 'La volpe, il lupo, il pozzo e la luna'

Domenica 28 febbraio, sempre in streaming, la rassegna prosegue "Saera i euggi", concerto di Marco Cambri accompagnato da Marco Cravero e Filippo Gambetta

'Lunaria a Levante': sabato 27 febbraio per l'Albero delle Favole Paolo Drago protagonista nella lettura de 'La volpe, il lupo, il pozzo e la luna'

Nell'ambito di "Lunaria a Levante", in diretta streaming sulle pagine Facebook di Lunaria Teatro e del Municipio Levante, domani sabato 27 febbraio alle ore 16 è in programma il secondo appuntamento con "L'albero delle favole", il miniciclo dedicato ai più piccoli che vede Paolo Drago rileggere, sotto l'ombra di un suggestivo albero cavo all'interno dei Parchi di Nervi, alcune delle storie più celebri della tradizione favolistica antica e moderna. Protagonisti della lettura di sabato saranno “La volpe, il lupo, il pozzo e la luna” di La Fontaine.

"Lunaria a Levante" prosegue domenica 28 febbraio con “Særa i euggi”, concerto di Marco Cambri accompagnato dalla chitarra di Marco Cravero e dall'organetto e il mandolino di Filippo Gambetta, in diretta streaming a partire dalle ore 16 sulle pagine Facebook di Lunaria Teatro, GOA Magazine e Good Morning Genova.

"Særa i euggi" è il nuovo album del cantautore ligure, prodotto dalla OrangeHomeRecords. L'opera contiene dodici tracce inedite in dialetto genovese, fatte di immagini e poesia, di storie e suoni dal mondo. Særa i euggi è un'esortazione a chiudere gli occhi, accompagnata da una carezza all'ascoltatore, la stessa che si dà a un bambino prima di andare a dormire. Come fa Cambri, che in questo album rivive la sua infanzia con lo stesso sguardo giocoso ma disincantato di chi è alla ricerca dell'intima essenza delle cose. E la rivela.

A fare da sfondo l'entroterra ligure, la cultura contadina e matriarcale. «Sono canzoni di terra - dice Marco Cambri -, figlie di luoghi in cui il mare si vede da lontano e viene temuto. Mio padre, un marinaio, spesso mancava da casa ed ho vissuto fra le donne, forza della natura che emergono in questo album. Alla fine sono canzoni d'amore in senso lato».

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium