/ Attualità

Attualità | 02 aprile 2021, 17:03

In Media Valbisagno il regalo è nella ‘Spesa sospesa’ di Pasqua (FOTO)

Cinquecento famiglie in difficoltà oltre ai generi alimentari riceveranno un piccolo dono realizzato a mano da settanta volontari delle associazioni territoriali che hanno aderito al progetto solidale, per i bambini ci saranno libri, giochi e caramelle

In Media Valbisagno il regalo è nella ‘Spesa sospesa’ di Pasqua (FOTO)

A Natale avevano aggiunto ai sacchetti coi generi alimentari della ‘Spesa sospesa’ presine colorate e doni per i bambini: per Pasqua la rete di associazioni e volontari che porta avanti questo progetto di solidarietà, in collaborazione col Municipio della Media Valbisagno, replica l’esperienza e nelle buste, oltre alla spesa per il pranzo delle feste, ci saranno piccoli doni fatti a mano, libri, giochi e caramelle per i più piccoli.

Il progetto è nato durante il primo lockdown per sostenere il crescente numero di famiglie che non riuscivano ad arrivare a fine mese a causa della pandemia, da allora ogni settimana decine di volontari raccolgono generi alimentari nei supermercati e nei negozi di vicinato che hanno aderito all’iniziativa e li distribuiscono a chi ne ha più bisogno: oltre cinquecento famiglie seguite sul territorio, da Staglieno, Gavette, Sant’Eusebio, San Gottardo, Molassana, Giro Fullo, Struppa e tutte le alture sino a Bargagli e Davagna.

E mentre per Natale le Vespertine avevano realizzato centinaia di presine colorate, per Pasqua settanta volontari delle associazioni Gau Gruppo buon vicinato, Il leccio, Circolo Arci Sant’Eusebio, Laboratorio il grappolo, Casa di fraternità di Sant’Eusebio, Circolo Sertoli e scuole vespertine di Ponte Carrega hanno realizzato sacchetti di stoffa o all’uncinetto, decorazioni a tema pasquale come uova di carta o coniglietti di plastica mentre i giocattoli e i libri sono stati raccolti e confezionati dagli amici di Ponte Carrega. E questa volta nel confezionamento dei regali sono stati coinvolti molti anziani anche fragili del Gruppo buon vicinato e della Casa di fraternità: “A rischio d’isolamento e solitudine - dice il presidente del Municipio Roberto D’Avolio - per la lontananza dagli affetti più cari, familiari, amici e parenti a cui questa pandemia li costringe”.

Infatti l’esperienza del Natale aveva dato il via ad un ‘Laboratorio diffuso spesa sospesa’ operativo nelle case dei volontari che dopo Capodanno s’è rimesso subito al lavoro per preparare e confezionare i doni da aggiungere alle borse di Pasqua. Un progetto nato dal basso che si consolida ogni giorno di più e di cui il presidente del Municipio è molto orgoglioso: “In questo momento di grande difficoltà uno degli aspetti positivi è che in Valbisagno s’è creata una solida aggregazione sul territorio dove c’è una forte volontà d’aiutare gli altri e coinvolge tante realtà ed associazioni; la rete della ‘Spesa sospesa’ sta diventando un valore aggiunto per la vallata e si traduce in questi gesti che esprimono il senso di solidarietà che contraddistingue la zona”.

Ed anche queste feste nonostante la crisi e le difficoltà a cui questa pandemia ha costretto molte persone saranno di nuovo feste meno tristi grazie al contributo di chi sa guardare agli altri.

Rosangela Urso

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium