/ Municipio Bassa Valbisagno

Municipio Bassa Valbisagno | 13 aprile 2021, 12:30

La sede del Municipio della Bassa Valbisagno da maggio diventa hub vaccinale

La decisione è frutto di un accordo tra il Municipio e una rete di cinque farmacie del territorio. Sarà aperto per tre pomeriggi a settimana con una media di trenta vaccinazioni al giorno

La sede del Municipio della Bassa Valbisagno da maggio diventa hub vaccinale

La sede del Municipio della Bassa Valbisagno diventa hub vaccinale, grazie a un accordo con una rete di farmacie del territorio. Ad annunciarlo è lo stesso presidente Massimo Ferrante che dice: “Se vogliamo fare una vaccinazione di massa dobbiamo tutti collaborare anche offrendo degli spazi e visto che in Municipio la maggior parte dei dipendenti è in smart working e i consigli sono in streaming, ho pensato che la sala consiliare sarebbe sta perfetta da attrezzare per allestire un punto vaccini nella Bassa Valbisagno. Anche perché un luogo pubblico non utilizzato è un non luogo, invece il Municipio deve esserci per offrire servizi e assistenza ai cittadini, sopratutto nelle situazioni straordinarie; lo abbiamo fatto durante le alluvioni, lo faremo ora per le vaccinazioni anti-Covid19. Il Comune ci aveva chiesto le scuole, ma noi abbiamo pensato di mettere a disposizione il palazzo istituzionale, perché non ritenevamo utile e proficuo stressare ulteriormente gli istituti scolastici”.

L’hub vaccinale che indicativamente inizierà a essere operativo da maggio (“Tutto dipende anche dall’arrivo dei vaccini, che in questo momento scarseggiano”, fa sapere Giovanni Fontana della farmacia Scanavino di corso Sardegna, una delle cinque farmacie del territorio insieme alla farmacia Martinelli di via Giacometti; l’Ormea di via Bonifacio; la Popolare di largo Merlo e la farmacia Imperiale di via Torti, che hanno deciso di dare la propria disponibilità per l’apertura e la gestione di questo polo vaccinale), sarà attivo tre pomeriggi a settimana, lunedì, martedì e giovedì.

“Ci si potrà prenotare tramite Cup in farmacia o con i sistemi di prenotazione online. A somministrare i vaccini ci saranno uno o due medici, dipende dal flusso di persone che arrivano. Contiamo, comunque, di riuscire a vaccinare una media di trenta persone ogni pomeriggio di apertura”, fa sapere Fontana.

Il Municipio è già attrezzato per ricevere chi si deve vaccinare, visto che al piano terra è già attivo il punto tamponi su prenotazione attraverso i medici di base: “Verrà ampliato il gazebo esterno dove si attenderà per entrare e si svolgeranno tutte le procedure preliminari, dalla misurazione della temperatura alla compilazione di moduli e autocertificazioni, mentre i vaccini si faranno nella sala consiliare al primo piano”, spiega Ferrante. La sala sarà predisposta anche con uno spazio di attesa per chi dopo aver ricevuto il siero dovrà aspettare 15 minuti per verificare eventuali reazioni allergiche.

Nel polo vaccinale, oltre ai medici, ci saranno anche due farmacisti, che si occuperanno di preparare le dosi, i volontari della Pubblica Assistenza di San Fruttuoso pronti a intervenire in caso di emergenza e per dare una mano se fosse necessario e degli agenti per garantire il distanziamento ed evitare assembramenti. Il punto vaccini in Municipio si aggiunge ad altre due farmacie del territorio dove è già possibile ora prenotare la propria vaccinazione con AstraZeneca, la farmacia Orientale e l’Unione Farmaceutica, entrambi in via Torti.

Rosangela Urso

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium