Politica - 07 maggio 2021, 10:54

Vaccarezza ("Cambiamo!") ricorda la tragedia della Torre Piloti

Il bilancio fu pesantissimo: 9 morti e 4 feriti

Vaccarezza ("Cambiamo!") ricorda la tragedia della Torre Piloti

"Genova 7 maggio 2013, sono le 23.05, la Motonave Jolly Nero, sta effettuando la manovra di uscita dal porto. Un boato improvviso, lo scontro violento con la Torre Piloti che crolla, trascinando con sé le dieci persone che la occupano in quel momento. Il bilancio è pesantissimo: 9 uomini perdono la vita, e 4 restano feriti". Cosi Angelo Vaccarezza, capogruppo di "Cambiamo!" in Regione ricorda la tragedia della Torre Piloti.

"Tutti uomini di mare: piloti o personale della Capitaneria, sorpresi chi al telefono, chi chiuso dentro un ascensore. Liguria, Puglia, Toscana, Emilia Romagna, Campania le regioni di provenienza. Mariti, figli, padri. Ognuno con una storia, un sogno, un progetto di vita, perché chi sceglie di vivere in e per il mare fa una scelta di vita". 

Quel sogno infranto in pochi istanti, quella notte - conclude Vaccarezza - Torre Piloti. Due parole, che portano, ancora oggi, tanto dolore. 'Quale mondo giaccia al di là di questo mare non so, ma ogni mare ha un’altra riva, e arriverò'. Sergio Basso, 50 anni, Vernazza; Maurizio Potenza, 50 anni, Genova; Michele Robazza, 44 anni, Pistoia; Francesco Cetrola, 38 anni, Santa Marina;  Marco de Candussio, 39 anni Fornaci di Barga; Davide Morella, 33 anni Biella; Giuseppe Tusa, 30 anni, Milazzo; Daniele Fratantonio, 30 anni, Rapallo; Giovanni Iacoviello, 35 anni, Carrara. Presenti". 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU