/ Municipio Ponente

Municipio Ponente | 03 giugno 2021, 14:17

Voltri, ripascimento in ritardo e spiaggia inaccessibile (FOTO)

Per il terzo anno consecutivo all’estremo ponente della città si ripete la stessa storia, l’assessore Piciocchi aveva garantito la fine dell'intervento entro maggio, cittadini sul piede di guerra, Lodi (Pd): "Zero rispetto per queste zone"

Voltri, ripascimento in ritardo e spiaggia inaccessibile (FOTO)

C’è una canzone americana che ci ricorda: ‘It’s the same old story’, è sempre la solita vecchia storia. Pare perfetta per quello che accade a Voltri anche quest’anno. Per la terza stagione di fila, le operazioni di ripascimento del litorale della delegazione che, è sempre bene ricordarlo, risulta essere il più ampio e il più frequentato di tutto il Ponente genovese, in fatto di libero accesso, sono in netto ritardo. In netto e inaccettabile ritardo.

Il primo caldo è ormai arrivato, le prime belle giornate di sole pure, la necessità di stare in spazi aperti, seppur opportunamente distanziati, è una condizione che viene ribadita a ogni piè sospinto, da quando è cominciata l’emergenza sanitaria.

E poi? E poi un vastissimo ‘sfogatoio’ come può essere la spiaggia di Voltri è ancora completamente inservibile. E poi? E poi un vastissimo ‘sfogatoio’ come può essere la Fascia di Rispetto di Pra’ sarà inservibile per novanta giorni causa lavori al cosiddetto ponte di legno. Viene da porre una semplice domanda: ma al Comune di Genova dell’interesse pubblico dei cittadini del Ponente importa ancora qualcosa? Ma al Comune di Genova, e in particolare a questa amministrazione, della salute pubblica dei cittadini del Ponente importa ancora qualcosa? È mai importato qualcosa, visti i continui rimandi, ad esempio, sulla questione dei rumori e dell’inquinamento atmosferico prodotti dal porto di Pra’?

Tornando sul problema della spiaggia di Voltri, siamo ai primi di giugno: tra poco partiranno i centri estivi, ma la spiaggia non è pronta. Ieri era una bella giornata di festa, e la spiaggia non era pronta.

I cittadini voltresi si lamentano, a ragione, sui social network: “Ed eccoci a giugno, che anche quest’anno è arrivato così, improvviso, senza avvisare nessuno, nemmeno il ‘sindaco del fare’ che, stranamente, a differenza degli altri anni quando la nostra spiaggia, la più grande della città intera, era pronta per la stagione balneare, ci lascia in braghe di tela. Ah, no, è vero, è il terzo anno che a giugno la nostra spiaggia non è fruibile. Al di là dell’amarezza e del sarcasmo, questo fatto dovrebbe far indignare tutta la città, perché la spiaggia di Voltri è uno degli ultimi baluardi di natura in città, perché è fruibile e libera, perché il mare da alcuni anni in qua è decisamente pulito. Siamo stanchi di essere la periferia delle servitù, pretendiamo che tutti i lavori che da anni vengono fatti male o non fatti, siano eseguiti a regola d’arte e lo siano per tempo, perché paghiamo le tasse e vogliamo usufruire della nostra spiaggia! Chiediamo troppo?”.

Le fotografie scattate da Stefano Massari parlano abbastanza chiaro e non servirebbe aggiungere molto altro. A commentare la situazione è anche Cristina Lodi, consigliera comunale del Partito Democratico: “Questa volta l’amministrazione comunale non ha nessuna scusa. L’anno scorso i ritardi potevano essere imputati alle restrizioni legate al Covid, anche perché hanno riguardato moltissimi cantieri e i cittadini sono stati comprensivi. Ma adesso no: questa è proprio mancanza di organizzazione, questo significa non arrivare in tempo. Mi dispiace molto perché, alla fine, pagano sempre i cittadini del Ponente, mentre da altre parti della città c’è un’attenzione differente”.

Cristina Lodi ricorda che “il Municipio VII Ponente ha segnalato più volte al Comune di iniziare i lavori per il ripascimento e ha chiesto delle tempistiche, raccomandando che non si andasse troppo in là. Spiace constatare che tutto questo non sia servito a nulla e che il Municipio, come spesso avviene, non sia stato ascoltato”.

Gli ultimi due aggiornamenti in tal senso risalgono a qualche settimana fa, e corrispondono a due interrogazioni in Consiglio Comunale da parte dei consiglieri Guido Grillo (Forza Italia) e Paolo Putti (Chiamami Genova). A entrambe aveva risposto l’assessore comunale con delega ai Lavori Pubblici, Pietro Piciocchi: “La spiaggia di Voltri sarà pronta entro fine mese”.

Intendeva maggio, a scanso di equivoci. Siamo a giugno ed è tutto un cantiere. La solita vecchia storia, per l’appunto.

Alberto Bruzzone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium