Attualità | 13 giugno 2021, 12:39

Boiserie moderne per la casa: tipologie a confronto

Se una dozzina di anni fa mi avessero detto che la boiserie avrebbe avuto il successo d'oggi avrei di sicuro storto il naso

Boiserie moderne per la casa: tipologie a confronto

Se una dozzina di anni fa mi avessero detto che la boiserie avrebbe avuto il successo d'oggi avrei di sicuro storto il naso: senza bisogno di spingersi su estremi minimalismi la tendenza era quella di ambienti che, pur mantenendo una certa eleganza, condividevano la purezza di linee semplici, di superfici omogenee, differenziate per tipologia di materiali, senza una voluta attenzione al dettaglio decorativo; oggi la personalizzazione d'ambienti e pareti gioca un ruolo fondamentale quando si parla di casa ed è per questo che le cornici hanno assunto un ruolo sempre più importante nel progetto d’interni.

Le ultime tendenze per la casa si spingono verso l’utilizzo di tamponamenti tridimensionali e cornici sottili sdrammatizzate dagli stili contemporanei degli arredi, semplificate da colori neutri; al classico legno si possono scegliere oggi materiali meno costosi, più semplici da installare, che definiscono però differenti rese finali. Quali sono i punti da tenere in considerazione quando si sceglie la boiserie? L’utilizzo e i costi, i vantaggi, le tipologie e le altezze.

L’UTILIZZO E I COSTI

Sono molte le persone che stanno riscoprendo l'eleganza, lo charme e la funzionalità del panelling tipico del classico contemporaneo. Sin dall'epoca medievale i pannelli in legno erano principalmente utilizzati per una questione termica, oltreché per una scelta stilistica. Al contrario del passato, oggi l'estetica sorpassa la funzionalità, poiché grazie a tecnologie costruttive moderne il comfort termico viene compensato diversamente.

La ricerca di uno stile unico, elegante ma non semplice o banale, porta molti a scegliere questo rivestimento per le pareti della propria casa, chi con cornici più squadrate e moderne, chi più fitte e articolare per un risultato più di rappresentanza; l'arredo, se coerente con lo stile della casa, non stride mai con le cornici, anzi definisce ambienti unici in cui spesso le persone si ritrovano armoniosamente. L’installazione è semplice ma non banale se eseguita da una persona qualificata. Occorrono: un buon supporto complanare, ossia un muro che non abbia lacune o avvallamenti, e segua il piombo verticale; una buona progettazione delle prese elettriche e dei pulsanti di accensione.

I costi variano molto in base al tipo di cornice, forma e materiali, e all'eventuale pannellatura. Per una buona boiserie lignea i prezzi si aggirano attorno ai 400-500 €/mq, anche se spesso il prezzo è valutato al metro lineare, considerando un'altezza standard di un metro per il rivestimento più basso della parete. Le cornici applicate su parete hanno prezzi più vantaggiosi, che vanno per la fornitura da 10€/ml a 60-80€/ml per quelle più importanti con un supporto per la luce.

I VANTAGGI

A partire dall'estetica e dal design contemporaneo, alle migliori proprietà d’isolamento termico ed acustico, sono molti gli aspetti positivi. Sensazione di calore: come avviene quando s’aggiunge profondità a un’ambiente, attraverso la stratificazione, sovrapponendo tessili o materiali differenti ma in accordo, con la boiserie è semplice definire una sensazione di benessere e confort visivo. Le tinte più utilizzate sono quelle neutre, non per forza chiare: grigi chiari o scusa, corda o bianchi sono i preferiti.

Calore fisico: i pannelli verticali aiutano a ridurre la quantità di calore necessaria per riscaldare la casa nel periodo invernale creando, in caso di un pannello distaccato dalla parete, una camera d'aria che mantiene più freschi gli ambienti interni durante l'estate.

Effetti ottici: le sagome delle cornici aiutano a generare effetti ottici che fanno sembrare le stanze o più larghe o più strette, diventando interessanti per la progettazione d’interni (L I N K)

La continuità garantita dai pannelli applicati su parete permette di nascondere le insidie della muratura, come dislivelli o muri fuori squadra, creando una superficie unica complanare totalmente personalizzabile.

TIPOLOGIE

Forme differenti di pannellature sovrapposte si adattano agli stili più contemporanei. Inoltre se posizionate cornici chiuse in punti strategici, di passaggio, o su pareti importanti, si definiscono interessanti punti focali: è questo uno dei motivi per cui a boiserie è spesso riservata alla zona living. Materiali: l’effetto della boiserie può essere riprodotto con gesso, poliuretano, polipropilene, mdf o classico legno.

La resistenza all’umidità e la matericità del compensato marino laccato lo rendono il materiale preferito dalle persone che desiderano un effetto molto elegante e durevole, mentre le cornici applicate sulla parete sono un'opzione di grande effetto ma decisamente più economica e semplice. I profili in polipropilene infine sono ideali per gli ambienti umidi, poiché risultano totalmente impermeabili e più resistenti agli urti rispetto al gesso. La maggior parte di quest'ultimi profili possono essere pitturati in tinta con la parete su cui sono applicati, per uno stile ricercato e moderno. Boiserie Bassa: è la più utilizzata, merito del suo grande impatto estetico e del potere persuasivo delle cornici che, in base alla scelta, definiscono uno stile più o meno moderno eliminando la sensazione di vuoto della parete liscia; una boiserie di un solo metro d’altezza riesce a donare all'intera stanza importanza e spessore.

Boiserie alta: garantisce un effetto più elegante, ma occorre fare attenzioni alle altezze della stanza. Valutate di non avere soffitti troppo alti, che faranno sembrare le forme incorniciate eccessivamente lunghe, ma neppure bassi che creano l’illusione di uno spazio ridotto.

Si possono utilizzare in due modi: con cornici applicate alla parete o al pannello sia nella parte alta che nella parte bassa del muro; con due o più fasce orizzontali sono complanari; con cornici applicate sulla parte superiore del muro, e su un pannello sporgente per la parte bassa che può creare un contenitore oppure un semplice spazio per esporre quadri o fotografie; con una parte bassa a sporgere.

Boiserie 3D: oltre alle classiche cornici disponibili sul mercato, esistono pannelli tridimensionali più moderni, che impreziosiscono intere stanza, come quelli a listelli verticali affiancati, o con rettangoli a basso e altorilievo. I più particolari sono caratterizzati da pannelli semplici sintetici, e altri più preziosi, in legno, vetro e acciaio che sfiorano i soffitti.

ALTEZZE E DIMENSIONI

Variano in base alle caratteristiche della casa, ma se non vi sono particolari vincoli si tracciano a precise altezze, derivanti dall’ergonomia e dall’arredo; ciò a cui bisogna fare attenzione sono le prese elettriche che coincidono spesso con il filo superiore della boiserie bassa.

Prima di parlare del dimensionamento è bene aprire una piccola parentesi riguardo le prese elettriche: quelle basse sono solitamente posizionate a 20-25 cm dal pavimento mentre quelle alte a circa 105-120 cm, a seconda dell’altezza del corpo umano e degli arredi; se la boiserie è molto estesa e non è possibile posizionare le prese elettriche altrove, il suggerimento è di non interrompere il battiscopa, cornici o marcapiano, ma posizionarle sopra o sotto i bordi.

Battiscopa: solitamente sono alti 6-8 cm, ma quando si accostano a boiserie importanti, più lavorate o spesse, sono più belli e armoniosi alti, circa 12 cm. Alcuni si spingono sino a 15-18cm. Cornici: il filo alto, a partire dal pavimento può essere compreso tra 105 e 120; è una misura che può variare molto, esistono infatti progetti in cui i rettangoli singoli sono posizionati a 140 cm da terra, per aumentare le altezze della stanza, solitamente ridotte. Doppie cornici: seguono per continuità le altezze degli elementi predominanti qualora vi siano travi o decori importanti, ma solitamente si fermano al colmo delle porte interne.

Un progetto d’interni (L I N K ) è il primo passo per definire una casa su misura per realizzare spazi a regola d’arte, funzionali e personalizzati.

Giulia Grillo

Leggi tutte le notizie di A CASA CON L'ARCHITETTO ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium