/ Cronaca

Cronaca | 17 giugno 2021, 12:52

Il marciapiede di via Passaggi a San Martino è pericoloso, voto unanime alla mozione di Moreschi

Verso la soluzione l’annosa problematica che penalizza i cittadini che quotidianamente devono percorrere un tratto sconnesso da anni in quello stato. Ieri la svolta in consiglio municipale del Medio Levante

Il marciapiede di via Passaggi a San Martino è pericoloso, voto unanime alla mozione di Moreschi

Dichiarato ufficialmente pericoloso il marciapiede di via Passaggi a San Martino. È stata una lunga attesa, ma ieri sera in consiglio municipale del Medio Levante, la mozione presentata in merito, da Gian Carlo Moreschi, consigliere di Italia Viva, ha avuto l’esito sperato: voto unanime del consiglio.

Sul tavolo: un marciapiede sconnesso e pieno di buche, dove alcuni residenti, seppur con difficoltà, camminano, mentre altri scelgono di passare sulla strada, ma la situazione crea disagio da parecchio tempo, al punto di essere approdata in consiglio, perché una petizione popolare con raccolta firme è servita a ben poco.

Di fatto le persone sono costrette a camminare con serie difficoltà rischiando di perdere l’equilibrio o inciampare. La questione e il malessere dei residenti viene trattata dalle istituzioni da molto tempo, senza soluzioni però, nonostante il disappunto espresso anche su Facebook e altri canali social.

Il tratto di marciapiede è breve, poche decine di metri dall’incrocio con via Lagustena, ma talmente disastrato da essere impercorribile. “Sono numerose le persone che, anche con una raccolta firme, sono impegnate da anni nel tentativo di risoluzione rappresentando questa esigenza che ha una criticità - spiegava Moreschi quando ha presentato la mozione - La strada, pur essendo di pubblico passaggio, è classificata come vicinale, ovvero di proprietà di chi sulla strada affaccia, sino a metà della carreggiata. Nello scorso ciclo amministrativo avevamo contattato l’amministratore del condominio, proprietario di questo marciapiede. Aveva mostrato disponibilità alla riparazione, solo successivamente ai lavori di facciata, per non danneggiare nuovamente il marciapiede con il peso dei ponteggi: i lavori sono finiti ma il marciapiede è rimasto uguale”.

I cittadini sono esasperati e non vogliono rassegnarsi. Pare che giurisprudenza consolidata consentirebbe anche un intervento del Comune, ma chi si occuperà dell’intervento resta un’incognita.

“Il marciapiede rimane pericoloso e quasi nessuno lo utilizza, passando sulla sede stradale. È per questo che ho presentato una mozione in Municipio per fare in modo che l’evidente pericolosità sia ufficialmente riconosciuta dal Comune, con i provvedimenti conseguenti. E da lì, chi deve farsene carico, lo faccia. A questo punto aspettiamo gli sviluppi”.

Il passaggio pedonale è ancora più difficoltoso quando ci sono mezzi posteggiati e i più deboli, con disabilità motorie, o le mamme con i passeggini, sono costretti a mettersi in pericolo camminando insieme alle auto.

Ieri sera la svolta: “Il consiglio di Municipio VIII Medio Levante ha votato all’unanimità dei 21 consiglieri presenti. Ha preso formalmente atto che il marciapiede di via Passaggi è pericoloso. Questa condizione dovrebbe costituire sprone, ora, a risolvere un problema che esiste da anni”.

Non dovrebbe costituire ostacolo all’intervento diretto del Comune il fatto che il tratto sia privato in quanto, come affermato da Moreschi nella sua mozione, consolidata giurisprudenza lo evidenzia come possibile.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium