/ Cronaca

Cronaca | 21 giugno 2021, 18:51

Oggi la commemorazione del commissario Antonio Esposito, ucciso dalle Br nel 1978

L'assassinio avvenne a bordo dell'autobus che Esposito prendeva per andare a lavorare, dove la mattina del 21 giugno 1978 due brigatisti lo hanno freddato sparando a bruciapelo

Oggi la commemorazione del commissario Antonio Esposito, ucciso dalle Br nel 1978

È stato ricordato questa mattina in via Pisa il commissario Antonio Esposito, "l'eroe senza pistola", ucciso dai terroristi delle Brigate Rosse a soli 36 anni.

Il commissario capo Antonio Esposito all’epoca dei fatti dirigeva il Commissariato di Nervi, dopo aver prestato servizio per lungo tempo presso la squadra politica della Questura di Torino e successivamente presso i nuclei antiterrorismo di Torino e Genova, distinguendosi in occasione di diverse indagini che avevano consentito di arrestare alcuni membri delle Brigate Rosse e contribuendo ad istruire a Torino il primo processo in Italia contro i terroristi.

Il 21 giugno 1978, mentre si trovava a bordo dell’autobus 15 per recarsi a lavoro, fu ferito a morte da due uomini che aprirono il fuoco da distanza ravvicinata.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium