/ Economia

Economia | 15 luglio 2021, 07:00

Il mondo dello spettacolo prossimo al ritorno dopo un anno di sospensioni delle attività

La pandemia è stato un periodo difficile per tutti, a livello globale. Le ondate di contagi hanno colpito i vari continenti in periodi diversi e messo in ginocchio diverse attività commerciali, alcune delle quali non sono state in grado di rialzarsi.

Il mondo dello spettacolo prossimo al ritorno dopo un anno di sospensioni delle attività

La pandemia è stato un periodo difficile per tutti, a livello globale. Le ondate di contagi hanno colpito i vari continenti in periodi diversi e messo in ginocchio diverse attività commerciali, alcune delle quali non sono state in grado di rialzarsi. Il lockdown ha costretto le persone a rimanere chiuse in casa e ha reso impossibile svolgere le attività quotidiane più comuni, come uscire per un caffè o per fare acquisti. Se ora tutto il mondo si sta pian piano riprendendo e i programmi di vaccinazione procedono speditamente, vale la pena ricordare che ci sono stati alcuni settori che hanno senza dubbio tratto dei benefici dalla pandemia, a fianco di altri che hanno dovuto affrontare notevoli difficoltà.

Tra i settori che hanno risentito maggiormente della pandemia c'è sicuramente quello dell’intrattenimento, data la sospensione delle attività di locali notturni, teatri e centri sportivi che è durata oltre un anno, praticamente senza interruzioni. L'intrattenimento online è quindi diventato per molti l’unica opzione di svago, e in vari hanno tentato di approfittare di questa situazione. Settori come quello dei siti di streaming o quello dei casinò online hanno sicuramente goduto di questo vuoto. Secondo Statista, in Italia i ricavi dei casinò online sono schizzati fino all'esorbitante cifra di 94 milioni di euro durante l'anno fino a marzo 2020. Se consideriamo che gli importi precedenti erano sui 72,6 milioni di euro, è facile capire come sempre più persone abbiano deciso di intrattenersi con roulette, blackjack e slot machine online. La comparsa sul mercato di sempre più siti come Casinos.it, che comparano tra loro le offerte e l’affidabilità dei principali casinò online italiani, ha facilitato la crescita del settore garantendo sicurezza e affidabilità per i giocatori, che possono così evitare di giocare in siti illegali.

Tutto il mondo ha sentito la mancanza delle arti dello spettacolo, dai concerti di musica classica e l'opera, ai musical, gli spettacoli teatrali e il cinema. La somministrazione dei vaccini sta continuando a procedere a livello globale e questo fa ben sperare che si possa tornare rapidamente a frequentare questi luoghi così speciali. Le sale da concerto e le gallerie come il Teatro Nazionale di Genova si meritano di essere nuovamente visitate dal pubblico, e la speranza è che il ritorno degli appassionati di teatro non più sia così lontano.

In alcuni Paesi, i cinema e i teatri devono ancora riaprire, ma in Italia ci sono già stati segnali di ripresa in questo ambito. Il periodo del lockdown ha davvero messo tutti alla prova, in qualsiasi parte del mondo, specialmente quegli artisti che si sono ritrovati a lottare per guadagnare i soldi necessari alla sopravvivenza. All'inizio dell'anno ci sono state diverse proteste nel settore dell'intrattenimento contro le chiusure imposte in Italia alle relative attività. Da Genova a Roma, la frustrazione di chi lavora in questa industria è aumentata sempre di più, di pari passo con i continui rinvii di spettacoli e produzioni. È una reazione totalmente comprensibile, che ci ricorda le difficoltà che determinati settori hanno dovuto affrontare durante la pandemia.

Tuttavia, i miglioramenti sono sempre più visibili nella vita di tutti i giorni. A Genova, cinema e teatri stanno lentamente riaprendo le porte, ma c'è ancora molta cautela per quanto riguarda il ritorno alla normalità nel settore degli spettacoli. Il timore principale è quello di un'ulteriore chiusura o rinvio degli eventi, che causerebbe effetti disastrosi e coinvolgerebbe non solo gli artisti che lavorano nell'industria ma anche l'intera economia italiana. Dal Rinascimento al Barocco e al Neoclassicismo, le opere italiane hanno conquistato tantissimi appassionati e costituiscono ora una vera attrazione turistica per tutti coloro che visitano il Belpaese, che ora più che sono attesi a braccia aperte.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium