/ Cronaca

Cronaca | 27 luglio 2021, 16:15

Posizionato all'alba il cantiere alle Gavette mentre in Regione il Pd presenta un'interrogazione sui risarcimenti agli abitanti

È stato posizionato questa mattina alle 5 il cantiere alle Gavette, il quartiere della val Bisagno dove sono in programma i lavori al viadotto che secondo i piani di Autostrade proseguiranno per i prossimi due anni

Posizionato all'alba il cantiere alle Gavette mentre in Regione il Pd presenta un'interrogazione sui risarcimenti agli abitanti

È stato posizionato questa mattina alle 5 il cantiere alle Gavette, il quartiere della val Bisagno dove sono in programma i lavori al viadotto che secondo i piani di Autostrade proseguiranno per i prossimi due anni.

Gli abitanti sono sul piede di guerra per i disagi che dovranno subire. Aspi ha formulato delle proposte risarcitorie classificando le abitazioni in tre zone: rossa, arancione e gialla. Agli abitanti nella prima zona, quelli che subiranno maggiori disagi, è stato proposto un risarcimento di 20mila euro, a quelli della zona arancione di 10mila, e per quelli della zona gialla la proposta dovrebbe ammontare a 2mila euro.

Le cifre, che non sono ancora state comunicate ufficialmente agli abitanti, sono state però presentate al Pris la scorsa settimana. Gli importi non soddisfano però chi vive alla Gavette, i cui comitati hanno già manifestato davanti alla Regione e al Comune la scorsa settimana. A preoccupare è anche l'ipotesi di una formula 'nulla a pretendere' che Autostrade potrebbe tentare di inserire nell'accordo, che escluderebbe ogni possibilità futura per i residenti di far causa ad Aspi.

Oggi in consiglio regionale il consigliere del Pd Sergio Rossetti ha presentato un ordine del giorno proprio per discutere sugli incentivi proposti da Aspi.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium