/ Politica

Politica | 11 ottobre 2021, 17:37

"La Regione si costituirà parte civile nel processo sul crollo del ponte Morandi", l'annuncio del M5S

“Finalmente il presidente Toti ha firmato un decreto che la città e la Liguria tutta attendevano da mesi: Regione Liguria si costituirà, entro il 15 ottobre, parte civile al processo per il crollo del Ponte Morandi"

"La Regione si costituirà parte civile nel processo sul crollo del ponte Morandi", l'annuncio del M5S

“Finalmente il presidente Toti ha firmato un decreto (IN ALLEGATO) che la città e la Liguria tutta attendevano da mesi: Regione Liguria si costituirà, entro il 15 ottobre, parte civile al processo per il crollo del Ponte Morandi. Nel decreto, si legge infatti che “ritiene opportuna la partecipazione di Regione Liguria al giudizio penale in oggetto in qualità di parte civile al fine di conseguire il risarcimento, nei confronti dei responsabili, di tutti i danni cagionati all’Ente dal tragico evento”. Sono mesi che, come M5S, lo diciamo. Dopo aver faticosamente ottenuto che il sindaco di Genova si costituisse parte civile entro il termine del dibattimento preliminare, ora anche Regione Liguria segue la stessa strada. Era ora!”.

Lo dichiara il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi, primo firmatario a fine settembre di una mozione che aveva proprio lo scopo di impegnare Regione a costituirsi parte civile entro il 15 ottobre.

“Dunque, nonostante la maggioranza avesse sbandierato che c’era tempo, che saremmo potuti arrivare tranquillamente alla prossima primavera, avevamo ragione noi e il decreto lo dimostra: costituirsi parte civile entro la prima udienza preliminare era ed è fondamentale per non rinunciare ai propri diritti, mettendo in campo tutti gli strumenti possibili per rivalersi nei confronti di tutti i responsabili di quell’immane tragedia”, aggiunge Tosi.

In serata anche Regione Liguria ha confermato la notizia.

"Regione Liguria - si legge in una nota - ha dato mandato al proprio avvocato di costituirsi parte civile nel procedimento penale per il crollo del Ponte Morandi definendo la strategia processuale più efficace per tempi e modalità, nel miglior interesse dell’ente e della comunità ligure. Nel decreto, firmato dal presidente Giovanni Toti, si menziona 'l’estrema gravità del fatto, sia per le drammatiche conseguenze in termini di perdita di vite umane sia per i rilevanti danni che ne sono derivati a carico della comunità e del territorio ligure'".

IL DOCUMENTO

VISTO il procedimento penale pendente davanti il Tribunale di Genova – Ufficio del Giudice per l’udienza preliminare – n. 10468/2018 RGNR – relativo all’accertamento delle responsabilità penali conseguenti al crollo del Ponte Morandi;

CONSIDERATO che con decreto del Giudice per l’Udienza Preliminare del 15 luglio 2021, a seguito della richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Genova, è stata fissata l’udienza preliminare per il giorno 15 ottobre 2021;

RILEVATO che il crollo del Ponte Morandi ha costituito evento di estrema gravità sia per le drammatiche conseguenze in termini di perdita di vite umane che per i rilevanti danni che ne sono derivati a carico della comunità e del territorio ligure;
CONSIDERATO che, alla luce di quanto sopra, si ritiene opportuna la partecipazione di Regione Liguria al giudizio penale in oggetto in qualità di parte civile al fine di conseguire il risarcimento, nei confronti dei responsabili, di tutti i danni cagionati all’Ente dal tragico evento;

CONSIDERATO che la complessità del procedimento richiede, nell’interesse delle ragioni dell’Ente, di avvalersi di professionista esterno di comprovata esperienza nel campo del  diritto penale, che si ritiene di poter individuare nella persona dell’Avv. Alessandra Mereu del Foro di Genova, demandando al Settore Avvocatura Regionale l’adozione degli atti a tal fine occorrenti;

VISTO il parere favorevole espresso dal Vice Direttore Affari Legislativi, Istituzionali e Legali in data 6 ottobre 2021;

VISTA la DGR 31 marzo 2017, n. 254, Allegato A “Prospetto degli atti rientranti nelle competenze degli organi e degli uffici regionali diversi da quelli consiliari”, lettera B, numero 7). per le motivazioni di cui in premessa

D E C R E T A
- di costituirsi, in qualità di parte civile, nel procedimento penale pendente davanti il Tribunale di Genova – Ufficio del Giudice per l’udienza preliminare – n. 10468/2018 RGNR – relativo all’accertamento delle responsabilità penali conseguenti al crollo del Ponte Morandi;
- di demandare al Settore Avvocatura regionale l’adozione del provvedimento di incarico al legale indicato in premessa.
Il presente decreto sarà pubblicato nel sito web della Regione Liguria.

Files:
 Decreto-6031-2021-2 (111 kB)

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium