/ Attualità

Attualità | 17 ottobre 2021, 16:50

Viabilità e parcheggi a Nervi: domani si cambia col nuovo piano Ztl

Entra in funzione nella delegazione del Municipio IX Levante il nuovo piano parcheggi e viabilità caratterizzato dalla Ztl fino al 23 gennaio del prossimo anno

Viabilità e parcheggi a Nervi: domani si cambia col nuovo piano Ztl

Ztl Nervi al via: domattina entra in funzione nella delegazione del Municipio IX Levante il nuovo piano parcheggi e viabilità caratterizzato dalla Ztl. Se n’è anche parlato in commissione mercoledì scorso in videoconferenza al pomeriggio e subito dopo in un’assemblea pubblica alla bocciofila di Quarto: in commissione il piano è stato illustrato dal vicepresidente di Municipio IX, l’assessore Federico Bogliolo, alla presenza anche dell’assessore Campora del comune di Genova, presente anche, insieme al presidente di Municipio Francescantonio Carleo all’assemblea di Quarto.

Bogliolo ha spiegato in entrambe le riunioni come l’iniziativa sia partita con Euroflora, poi sviluppata nel tempo, sino ad oggi, dopo l’incontro pubblico del 2019 e quello del giugno 2020: “Abbiamo parlato con tutti i cittadini e le attività, l’obiettivo è la nuova disciplina della viabilità, come da delibera di giunta del comune di Genova. È un piano sperimentale che tiene conto delle esigenze anche delle forze dell’ordine e delle pubbliche assistenze che operano sul territorio. Rimane sperimentale fino al 23 gennaio ed è modificabile”.

Tra le novità di questa fase: i rilevatori di transito e di velocità, i due semafori a Campostano e Sant’Ilario sincronizzati e, per ora, nessuna sanzione, né distribuzione dei pass Ztl: nessun uso di telecamere. “Terminati i tre mesi ci sarà un nuovo incontro per le opportune modifiche, se necessarie: l’obiettivo è una mobilità sostenibile, noi per primi a Nervi saremo green col bus 515 elettrico di nuova generazione”. Sul fronte parcheggi, diventano 94 dal park Streghe e 100 alla stazione ferroviaria indicati da display luminosi, poi nel primo tratto di via Oberdan ce ne sono altri 50 con disco orario di un’ora, dalle 8 alle 20, libero di notte e in via Franchini ci sono altri 17 nuovi posti auto davanti all’ufficio postale, regolati in ugual misura. Spostate anche le postazioni dei cassonetti dell’Amiu.

La nuova viabilità prevede un solo senso di marcia. Nel primo tratto di via Oberdan è prevista una sola corsia verso largo E. Pesce fino all’incrocio con viale Franchini (50 posti auto e merci); si svolta a sinistra per l’Aurelia, al semaforo di Campostano salendo e l’ufficio postale scendendo. Si inverte il senso unico in via Campostano, in direzione monte con nuovo impianto semaforico all’incrocio con via D. Somma, per tornare in centro; obbligo di svolta a destra in via Sala per i veicoli provenienti dalla stazione. Chi ha il pass torna a ponente, gli altri saranno indirizzati al parcheggio della stazione o via Marco Sala. Sul fronte trasporti restano le linee Amt 516 e 517, ma nascerà la nuova linea 515, che da largo Pesce attraversa via Oberdan, viale Franchini, piazza Pittaluga, via Sala, largo Bassanite, via Sant’Ilario e via D. Somma con capolinea davanti alla P. A. Nerviese: 15 le banchine e nuovo il capolinea per il 15 in via Pagano, insieme al 17.

Diversi i dubbi e le domande da parte delle opposizioni in commissione, ma anche in assemblea a Quarto da parte dei nerviesi, mentre sono già oltre 4000 le firme contro questa rivoluzione a cui si unisce il Circolo Pd Quinto Nervi. In commissione la consigliera municipale del Partito Democratico Paola Maccagno, ha ribadito il mancato coinvolgimento di cittadini e consiglieri d’opposizione. Maccagno ha chiesto quante persone avranno diritto a questo pass Ztl, senza ricever risposta ed espresso molti dubbi, ad esempio sul funzionamento dell’ascensore al ‘parcheggio delle Streghe’.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium