/ Economia

Economia | 18 ottobre 2021, 07:00

Raffrescatori evaporativi: 3 vantaggi di installarli

Oltre a rinfrescare l'ambiente, fumi, odori e polvere, tipici di alcuni processi produttivi, sono eliminati: l’aria viene continuamente ripulita da ogni impurità tenendo lontani virus e batteri

Raffrescatori evaporativi: 3 vantaggi di installarli

I raffrescatori evaporativi industriali, termine sconosciuto fino a qualche tempo fa, stanno riscuotendo un successo crescente e stanno via via soppiantando i condizionatori tradizionali in aziende, centri commerciali, scuole e ospedali.

Si tratta di una soluzione di climatizzazione particolarmente avanzata, il cui funzionamento è legato a un principio della termodinamica: l’aria, a seconda della sua temperatura, assorbe vapore acqueo. Entrando a contatto con l’acqua, l’aria cede il suo calore, diventando fresca e umidificata.

I raffrescatori si basano proprio su questo principio e, grazie a una ventola interna, prelevano l’aria dall’ambiente esterno per poi convogliarla all’interno dei locali da climatizzare. Durante il loro utilizzo porte e finestre possono rimanere spalancate e, per questo, sono l’ideale per essere impiegati anche in capannoni aperti e in allevamenti di bestiame.

Risparmio energetico

Per quanto riguarda il consumo energetico i raffrescatori evaporativi industriali riservano interessanti sorprese e concorrono non poco a diminuire le spese di energia elettrica. Raffreddando aziende e ambienti con ampie metrature con questi sistemi innovativi, rispetto ai tradizionali impianti di condizionamento si potrebbe contare su risparmi considerevoli.

Secondo i calcoli, infatti, i raffrescatori evaporativi industriali sarebbero in grado di assicurare un risparmio energetico che può arrivare fino all’80% rispetto ai classici condizionatori. Occorre tener conto anche del fatto che l’ambiente di lavoro, risultando molto più confortevole grazie al benessere termico, aumenta la produzione aziendale, e anche questo dato incide quindi positivamente sul bilancio economico dell’azienda.

Tecnologia amica dell’ambiente

Oltre a essere efficaci ed economici, i raffrescatori evaporativi sono anche ecologici. Per garantire una temperatura ideale negli ambienti si basano sul principio dell’evaporazione e utilizzano dei pannelli colmi di acqua predisposti per la trasformazione dell’aria calda esterna in aria fresca. Questa viene rilasciata nel locale interessato ottimizzandone il clima in modo del tutto naturale.

Non richiedono dunque l'utilizzo di fluidi frigorigeni, sostanze che incidono in modo fortemente negativo sui cambiamenti climatici e contribuiscono a potenziare l’effetto serra e il riscaldamento del Pianeta con tutte le conseguenze che ne derivano. Contenere l’utilizzo dei gas frigorigeni significa, in altre parole, limitare l'inquinamento ambientale, la scomparsa di specie e di habitat animali, il dissesto idrogeologico, la siccità e la diminuzione quantitativa e qualitativa degli alimenti.

Naturalmente anche il ridotto consumo di energia elettrica contribuisce al basso impatto sull’ambiente. Rispetto ai tradizionali condizionatori questo nuovo sistema di climatizzazione rappresenta decisamente una scelta green e, dal momento che anche l’installazione e la manutenzione hanno costi molto, contenuti, sa far dialogare perfettamente fra loro ecologia, funzionalità e risparmio.

Aria fresca e salubre

Negli ambienti di lavoro il mantenimento di un microclima ideale è un problema da prendere in considerazione e da non sottovalutare per il benessere e della salute dei lavoratori. I raffrescatori evaporativi industriali, anche sotto questo punto di vista, sono una soluzione eccellente. Il sistema di raffrescamento, infatti, permette di mantenere aperte porte e finestre e può essere installato anche in spazi privi di chiusure come, per esempio, gli allevamenti di bestiame o alcuni tipi di capannoni industriali.

I risultati sono evidenti: le temperature e l’umidità vengono mantenute costanti anche in ambienti di lavoro dove l’alto numero di personale e di macchinari rischierebbero, altrimenti, di portare a un surriscaldamento.

Rispetto ai tradizionali impianti di condizionamento i raffrescatori assicurano anche la giusta umidità e il costante ricambio di aria, inoltre non generano sbalzi fastidiosi fra la temperatura interna e quella esterna.

Fumi, odori e polvere, tipici di alcuni processi produttivi, sono eliminati: l’aria viene continuamente ripulita da ogni impurità tenendo lontani virus e batteri.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium