Politica - 18 ottobre 2021, 16:30

Ci sono i progetti per le ferrovie e a che punto sono? Dibattito a Certosa

Maranini, presidente di Commissione in Centro Ovest, fa il punto della situazione sulla base di una riunione della gente della zona. Non siamo incidenti di percorso, resta sorta di inno a impedire che le decisioni vengano imposte e non concordate con i residenti

Ci sono i progetti per le ferrovie e a che punto sono? Dibattito a Certosa

È un report preciso quello del presidente della Seconda Commissione nel Municipio II Centro Ovest, Fabrizio Maranini, circa l’incontro organizzato dal Comitato di Certosa presso la palestra della Scuola Caffaro. Siamo cittadini non incidenti di percorso il leitmotiv della protesta e di una lunga battaglia per far conciliare strada ferrata e vivibilità nel quartiere.

Della serie c’ero anch’io, Maranini si occupa attivamente della questione che sta interessando e preoccupando Certosa, all’imbocco della Valpolcevera e pure il Campasso, ancora sampierdarenese. Si parla del prolungamento della metropolitana e della linea ferroviaria merci che da Fegino dovrebbe arrivare nel porto di Genova, ma il condizionale è sempre d’obbligo, racconta Maranini, domandandosi se ci siano progetti, a che punto sono, se sono preliminari, esecutivi o definitivi.

La realtà - dice - è che sono indietro di molto e lo troviamo scritto proprio nel sito di Autorità Portuale. La speranza quindi di evitare l’ulteriore oblio per Sampierdarena e per Certosa c’è. La troviamo nella partecipazione motivata delle persone e la troviamo anche andando a guardare gli interventi infrastrutturali del porto di Genova, che invito ad osservare usando il link https://www.portsofgenoa.com/it/strategia-sviluppo/mappa-di-geolocalizzazione-degli-interventi-infrastrutturali/1211-programma-straordinario/2968-p-2930.html.

Ma Maranini riporta anche dati tecnici precisi sulla linea che interessa Campasso, via dei Landi e quindi il porto. Il titolo del progetto - informa - è riqualificazione infrastrutture ferroviarie di collegamento al Parco Campasso (galleria di Molo Nuovo) e prevede un importo complessivo di 17.800.000 mila euro con progettazione esecutiva in corso. Attività preliminari di cantiere con lavori di demolizione armamento ferroviario.

Avvio gara di appalto integrato per restanti lavori in corso. Il termine lavori è fissato all’1 dicembre 2022.

Per quanto riguarda poi la linea che non passerà da Campasso Landi, il progetto ha l’obiettivo di potenziare l’attuale parco ferroviario di Fuori Muro a servizio dei terminal del bacino portuale di Genova Sampierdarena. Prevede l’installazione di 7 binari fino a 750 metri di lunghezza per la movimentazione di treni completi a standard europeo e pure l’attivazione del nuovo sistema di segnalamento secondo gli standard dell’Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria e la realizzazione dei nuovi impianti di trazione elettrica ferroviaria.

L’importo complessivo ammonta a 65.000.000 di euro e il progetto in corso è quello definitivo. I lavori hanno termine previsto il 1° dicembre 2024.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU