/ Economia

Economia | 26 ottobre 2021, 11:05

Un brand torinese protegge il Teatro Gobetti: l'hi-tech Elkron tutela un gioiello storico-culturale del capoluogo subalpino

Enrico Porcellana: «diagnostica, controllo remoto e prevenzione incendi all'avanguardia, senza penalizzare l'estetica dell'edificio»

Un brand torinese protegge il Teatro Gobetti: l'hi-tech Elkron tutela un gioiello storico-culturale del capoluogo subalpino

Il Teatro Gobetti di Torino è un edificio storico-culturale di grande pregio per il capoluogo subalpino, un vero gioiello da preservare: un luogo in cui, nel lontano 1847, venne suonato per la prima volta l'inno di Mameli. Costruito tra il 1840 e il 1842 dall'Accademia Filodrammatica, l’edificio è composto da due corpi di fabbrica, Corpo Teatro e Corpo Nuovo: il primo, con una capienza di circa 230 persone, è stato posto sotto la tutela della Soprintendenza ai Beni architettonici e del paesaggio del Piemonte.

Recentemente, il Gobetti è stato oggetto di lavori di restauro conservativo e di messa in sicurezza della struttura, dopo gli interventi realizzati nel lontano 1981. 

Il brand torinese Elkron, un’altra eccellenza del territorio specializzata in sicurezza dal 1974, ha ottenuto l'incarico della progettazione del nuovo impianto: diagnostica, controllo remoto e realizzazione di un sistema di rilevazione incendio per tutelare e salvaguardare l’integrità fisica di persone e beni materiali presenti nella struttura.

Interventi come questi, su edifici storici e protetti dalle Belle Arti, richiedono accuratezza e competenza perché devono trovare l’equilibrio tra la protezione degli ambienti, attraverso impianti all’avanguardia, e la tutela dell’estetica del luogo che non deve essere danneggiata.

Per questo, nella scelta dei rilevatori antincendio si è tenuto conto delle condizioni ambientali, della natura di un eventuale incendio, della configurazione geometrica dell’ambiente e sono state revisionate e recuperate alcune barriere e targhe ottiche/acustiche.

«Siamo davvero orgogliosi di aver contribuito a rendere più sicuro e protetto un gioiello architettonico e un patrimonio artistico, storico e culturale della nostra città – afferma Enrico Porcellana, Direttore Business Unit Elkron -. Ci sarà dunque la possibilità di monitorare da remoto gli ambienti, effettuare a distanza la diagnostica dei sensori, prevenire efficacemente gli incendi: tutto ciò senza intaccare l'estetica del teatro, legata alla tutela dei Beni Architettonici».

Particolare attenzione è stata dedicata alla gestione in remoto dell’impianto: a tal proposito è stato previsto un software di supervisione, che consente il controllo centralizzato degli impianti di rilevazione incendio Elkron e non solo.

Con il software Elkron, sarà possibile ottenere statistiche e dati storici sulla tipologia e la natura degli allarmi e degli eventi che si verificheranno nel corso del tempo, controllando il grado di efficienza dei dispositivi, come ad esempio il grado di impurità dei rilevatori ottici di fumo, gestendo i piani di emergenza secondo procedure standard uniformate e predeterminate.

Un impianto antincendio, quello di Elkron, che consentirà ai torinesi di seguire gli spettacoli e godere della bellezza del Teatro Gobetti in totale sicurezza.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium