/ Economia

Economia | 21 novembre 2021, 07:00

Come investire piccole somme oggi: tutto quello che devi sapere

Si può usufruire di soluzioni tecnologiche di buon livello senza andare incontro a costi esorbitanti, ma soprattutto, anche chi non dispone di capitali elevati, può investire piccole somme con ritorni soddisfacenti

Come investire piccole somme oggi: tutto quello che devi sapere

Muovere i primi passi nel mondo dei mercati finanziari non è mai stato semplice come in questo periodo. Ciò è dovuto al fatto che alcune barriere poste all'ingresso in determinati contesti non esistono più: tutti, infatti, possono usufruire di soluzioni tecnologiche di buon livello senza andare incontro a costi esorbitanti, ma soprattutto, anche chi non disponga di capitali elevati, può investire piccole somme con ritorni soddisfacenti. Naturalmente è necessario prima chiarire cosa si intenda per disponibilità limitate, indicando un ordine di grandezza che ragionevolmente possa essere alla portata della maggior parte dei risparmiatori (ad esempio rimanere sotto la soglia dei 1000 Euro). Solo a questo punto si potranno valutare i metodi per investire correttamente piccole somme, tenendo comunque conto delle esigenze personali di ognuno.

Come selezionare un intermediario per investire piccole somme

La prima analisi riguarda ovviamene le spese previste dall'intermediario, poiché, quando si hanno piccoli patrimoni, costi troppo elevati impattano decisamente sulla performance dell'allocazione. Quindi una soluzione vantaggiosa potrebbe essere rappresentata dall'operatività dei broker online: società che erogano i propri servizi attraverso conti trading completamente gratuiti.

È chiaro che bisogna sempre rivolgersi a controparti sicure e autorizzate dagli organi di vigilanza, per non rischiare di imbattersi in realtà scam, ma, una volta evasa tale incombenza, si potrà accedere ad un vasto panorama di soluzioni di investimento tra asset e mercati negoziabili. Inoltre tutti gli intermediari appartenenti al mondo over the counter mettono a disposizione dei propri clienti piattaforme dimostrative, al fine di testare gli strumenti finanziari e di poter definire, prima di attingere ai fondi reali, la strategia più adeguata al proprio profilo di rischio.

Diversificare correttamente un portafoglio

Lo step successivo prevede l'allocazione del capitale sulle varie asset classes, con percentuali che tengano conto delle caratteristiche del risparmiatore e del suo orizzonte temporale: sottostanti più volatili richiedono un peso inferiore nel portafoglio rispetto ad altri meno suscettibili a forti scostamenti di prezzo. Ad esempio una componente valutaria, in particolare sulle coppie major utilizzando un etf senza leverage, dovrebbe essere preponderante rapportata ad un'ipotetica quantità di criptovaluta. Naturalmente, trattandosi di un'allocazione statica, è da intendersi come strategia senza leva, quindi da implementare con la modalità di negoziazione DMA, che prevede la compravendita diretta del sottostante oggetto della transazione.

Tale precisazione è essenziale, poiché i broker online offrono anche la negoziazione di un asset attraverso i Contratti per Differenza: dei particolari derivati che replicano il prezzo di un'attività finanziaria senza averne il possesso diretto. Questo tipo di operatività è da intendersi sempre con margine bloccato, quindi, mantenere una posizione aperta per un periodo di tempo abbastanza lungo, implica dei costi giornalieri relativi al trasporto della posizione alla seduta di contrattazione successiva, con un evidente impatto sulla performance del trade. Di contro i CFD, che siano su indici, su azioni, su materie prime o su criptovalute -lo stesso principio vale per il forex market-, sono più idonei per approcci operativi di breve termine, poiché le loro peculiarità ben si sposano con il modus operandi dei trader online.

Trading online di breve termine con i CFD

Gli intermediari OTC, quando operano anche da market maker, permettono di compare o vendere i Contratti per Differenza senza applicare alcuna commissione di negoziazione, che viene sostituita dallo spread denaro-lettera sul sottostante. Inoltre le piattaforme di trading, rilasciate per analizzare i grafici degli asset e per gestire gli ordini agevolmente -condizione necessaria per operatività di breve termine-, presenta due funzionalità fondamentali per gli speculatori: la leva finanziaria e lo short selling.

La possibilità di aumentare la size di un trade e di sfruttare anche i trend al ribasso di un sottostante, infatti, assicurano ad un investitore le condizioni ideali per implementare una strategia efficace sugli scostamenti di prezzo, che si alternano su scansioni temporali molto veloci.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium