Politica - 01 dicembre 2021, 10:00

"Non ci arrendiamo" Il grido di battaglia delle lavoratrici delle pulizie del Comune di Recco da oggi a casa senza lavoro

Presidio davanti al Comune dalle 9 alle 13

"Non ci arrendiamo" Il grido di battaglia delle lavoratrici delle pulizie del Comune di Recco da oggi a casa senza lavoro

Nonostante l'intervento del Consiglio Regionale, il sindaco di Recco resta sulle sue posizioni, quindi non intende far assumere le tre lavoratrici delle pulizie della ditta Grattacaso alla ditta artigiana subentrante. Per questa ragione la lotta della Uiltrasporti prosegue con un presidio davanti al Comune di Recco dalle 9 alle 13.oo. 

"Le lavoratrici sono soggetti particolarmente fragili, poiché sono tre addette monoreddito con figli a carico e un contratto debole.

Vogliamo lasciarle sulla strada? Il Comune di Recco si attivi per trovare una soluzione umana e doverosa", tuona Silvana Comanducci, segretaria regionale Uiltrasporti Luguria.

Comunicato Stampa


SPECIALE ELEZIONI 2022 - GENOVA
Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova in vista delle elezioni 2022 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU