/ Municipio Centro Ovest

Municipio Centro Ovest | 07 gennaio 2022, 15:10

I disagi di via Sampierdarena, gli abitanti protestano: pochi parcheggi, viabilità difficile

Una strada dai palazzi storici bellissimi, ma nel caos viabile. Posti auto insufficienti e transito difficoltoso sono i problemi contingenti e che irritano maggiormente la popolazione. Una strada per quale nessuno ha fatto e fa nulla

I disagi di via Sampierdarena, gli abitanti protestano: pochi parcheggi, viabilità difficile

Parcheggi che scarseggiano a causa di veicoli lasciati in via Sampierdarena dopo vari lavori in corso, soprattutto in via Buranello, posteggi riservati a vario titolo ma anche vandali e prostituzione storicamente presente, sono i disagi che lamentano i residenti della storica strada e omonima della delegazione. Disagio che perdura da anni e che si è persino accentuato durante il periodo natalizio, quando le persone hanno forse avuto qualche momento di relativa calma e quindi possibilità di osservare meglio le situazioni sotto casa.

Sta di fatto che le lamentele arrivano. Per comprendere appieno il disagio della gente di via Sampierdarena, dove si trova pure l’austero palazzo comunale, occorre ricordarne la storia.

Nei secoli passati addirittura spiaggia della zona, nei tempi più recenti è diventata un’arteria di essenziale comunicazione Ponente - Levante con il mare fatto arretrare di parecchio dal porto immediatamente sotto la Lanterna. La cronaca di fine secolo scorso e inizio degli anni Duemila ci narra di una strada dai palazzi antichi e bellissimi angosciata però da prostituzione che ne ha fatto praticamente una via a luci rosse. Situazione che, nel tempo, ha suscitato proteste anche clamorose degli abitanti e che forze dell’ordine e pandemia hanno attenuato fortemente ma non spento del tutto.

Alla luce del sole e nelle ore che questo illumina, i problemi diventano viabilità, posteggi, pulizia, in attesa di un serio e concreto piano del traffico, mille volte annunciato ma mai realizzato. In questi ultimi tempi la gente della via lamenta che il parcheggio è una chimera e moltissime auto sono praticamente inamovibili, ferme per periodi lunghissimi in quanto i proprietari sembrano italiani poco viaggiatori. Le voci del dissenso sottolineano la bellezza delle case che insistono su via Sampierdarena, molte delle quali antiche e con grandi decorazioni e affreschi all’interno, e la situazione che si nota appena il residente si affaccia alla finestra. Del resto la strada soffre forse più di altre il problema viabile e di posteggi essendo un asse primario per il traffico, ma tutto il centro storico di Sampierdarena ha carenza di posti auto da data immemorabile. E finora non solo non ci sono state iniziative per risolvere il problema ma addirittura sono stati tolti nel tempo e per vari motivi, parcheggi ‘bianchi’ usufruibili da tutti. Ulteriore problema che si pone periodicamente sono gli atti vandalici. Forse in preda ad alcol o persino droga, teppisti notturni si accaniscono contro auto e moto, mandandone in pezzi accessori esterni e soprattutto specchietti retrovisori o parabrezza di moto. Le restrizioni per il Covid hanno ridotto il fenomeno ma attualmente con le misure un po' più allentate, il fenomeno è tornato a farsi notare.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium