/ Politica

Politica | 11 maggio 2022, 14:20

Sanità, nuovo osservatorio sulla disabilità. Pastorino (Linea Condivisa): “2.000 famiglie liguri restano ancora senza terapie neuroriabilitative”

Il presidente Toti annuncia la nascita dell’osservatorio sulla disabilità, organismo che dovrebbe tutelare i disabili. Il capogruppo di Linea Condivisa in consiglio regionale ricorda quanto poco sia stato fatto da questa Giunta

Sanità, nuovo osservatorio sulla disabilità. Pastorino (Linea Condivisa): “2.000 famiglie liguri restano ancora senza terapie neuroriabilitative”

Gianni Pastorino, capogruppo di Linea Condivisa in Consiglio Regionale e vicepresidente Commissione II Sanità, ricorda quanto poco sia stato fatto dalla Giunta Toti per i 1.200 minori disabili genovesi che attualmente sono ancora senza trattamento ambulatoriale e riabilitativo e in liste di attesa che possono durare fino a 5 anni: “Troviamo fuori luogo l’enfasi del presidente Toti rispetto all’istituzione dell’osservatorio sulla disabilità - spiega Pastorino - Non perché non sia un fatto importante, tutt’altro. Peccato che questo organismo nasca dopo mesi di immobilismo da parte di Toti che ieri in conferenza stampa ha ripetuto le stesse cose che sono state dette a dicembre 2021. Il presidente parla sempre dei 2 milioni di euro del piano Restart ma continuano in maniera drammatica i ritardi rispetto alle 2.000 famiglie liguri, di cui 1.200 a Genova, senza terapie neuroriabilitative. Ci sono oltre 600 famiglie in attesa di dei benefici della legge 104 da cui dipende per molti bambini la possibilità di avere insegnanti di sostegno”.

Parliamo di numeri: nel settore privato accreditato si è scesi da una lista di attesa di 1.246 a 1.070 pazienti, risultato decisamente minimale. La scelta di suddividere gli interventi nel settore neuropsichiatrico infantile ha fatto sì che nei distretti si registrano attese di già oltre 100 persone”.

Comunicato stampa


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium