Attualità | 21 maggio 2022, 19:43

Nella storia del teatro in Liguria una compagnia savonese brilla da oltre 30 anni: I Coribanti

Fu fondata all'interno del Liceo Classico “Chiabrera” di Savona nel lontano 1989 ed oggi è una realtà sempre più affermata per la nostra regione

Nella storia del teatro in Liguria una compagnia savonese brilla da oltre 30 anni: I Coribanti

Il Laboratorio Teatrale Globale Permanente di una scuola savonese in attività da molti anni porta un nome curioso: i “Coribanti”.

Fondato all'interno del Liceo Classico “Chiabrera” di Savona, questo gruppo conosciuto e apprezzato dal lontano 1989, nasce con l'intento di costituire una Compagnia Teatrale formata dagli studenti dello stesso istituto, in collaborazione con i compagni del Liceo Artistico “Martini”, per ciò che concerne la realizzazione delle scenografie allestite durante le rappresentazioni. Così, grazie anche all'aiuto e all'esperienza di alcune ex allieve divenute attrici professioniste, si forma il “Laboratorio dei Coribanti”, desumendo la denominazione dal gruppo di demonietti al seguito della Dea Cibele, che danzavano al ritmo dei flauti.

Il primo spettacolo, “LA COMMEDIA DELLA PENTOLINA ovvero L'AULULARIA DI PLAUTO” (una foto sotto al titolo di questo articolo) va in scena tre anni dopo al Teatro Comunale “Chiabrera” di Savona, con un buon successo di pubblico, di critica e trasferte fuori sede; ma questo è solo l'inizio, in quanto il lungo percorso dei “Coribanti” viaggia tra “Segnalazioni di Merito” e nuovi spettacoli in diversi Teatri della Liguria e non solo.

Un percorso sempre in crescita; e, se ne “L'ALCESTI DI EURISPIDE”, gli studenti recitano indossando tute da operaio (Apollo, lavorava appunto come operaio alla corte di Admeto per punizione divina), nella commedia “L'ELENA DI EURIPIDE ovvero DEL FANTASMA E DEI SUOI SOGNI”, il dramma è fondato sull'equivoco che a provocare la guerra di Troia non fu Elena, bensì la sua immagine fatta di aria (un fantasma).

Ma queste, sono solo alcune delle rappresentazioni interpretate dai “Coribanti” (basti pensare che la loro attività va avanti da trent'anni) che testimoniano un lavoro appassionato e appassionante, svolto da insegnanti che hanno offerto ai loro allievi un'opportunità culturale a tutto tondo, ai quali è stato insegnato che non esistono “ruoli subalterni”, ma semplicemente dei ruoli. E questo, con un plauso da parte di tutte le Istituzioni che hanno collaborato con la Compagnia Teatrale definendola giustamente una realtà tra le più innovative e solide apparse nel savonese.
L'ultima “fatica” (è proprio il caso di dirlo), ha visto il loro progetto nascere nel 2019 e stopparsi per i due anni successivi causa Covid, ma i “Coribanti” non si sono mai arresi; e se da un lato, hanno dovuto rinunciare alla già programmata trasferta estiva di Palazzolo Acreide, dall'altro, non hanno mai smesso di crederci e, con il costante impegno che li contraddistingue, hanno festeggiato i loro trent'anni di attività “Coribantesca”, proprio sabato 7 maggio 2022 al Teatro Chiabrera di Savona con la nuova commedia “RITORNO A TEBE”, registrando un meritato “sold out” e l'acclamazione del pubblico, che naturalmente è stato invitato alle repliche estive.
E noi, diciamo grazie a questi ragazzi, ai loro insegnanti e a tutte le emozioni che ci regalano e rendono la Liguria una regione sempre più ricca di arte.
Questi, sono esempi di “buona scuola” e non soltanto perché il Liceo Classico “Chiabrera” di Savona, ha formato talenti del calibro di Camillo Sbarbaro (poeta) o Fabio Fazio (conduttore televisivo), ma perché unisce la cultura al divertimento, al diletto, consapevole che attraverso tutte queste interazioni, non solo si impara a collaborare, ma nascono anche sentimenti diversi, veri e duraturi.
E’ grazie a queste realtà che si scrive parte della storia della nostra terra: la Liguria!

E’ possibile seguire l’autore di questa rubrica sui social network per scoprire i nuovi progetti letterari e audiovisivi legati alla valorizzazione del territorio Ligure:
Instagram - dario_rigliaco
Facebook - dario rigliaco autore

Da segnalare inoltre, dello stesso autore di questa rubrica, disponibili su Amazon: “Case infestate e Ponti del Diavolo” e “Streghe, Diavoli e altre leggende italiane”.
Tante curiosità da scoprire su “Il medioevo in 333 risposte”, oppure le saghe celtiche e arturiane in: “Bretagna, miti misteri e leggende”, “Miti&Misteri della Liguria”, “Fiabe Liguri”, “Liguria da scoprire” o ancora “borghi imperdibili della Liguria”.

Se sei a conoscenza di una leggenda o una storia da raccontare legata alla Liguria, e vuoi farla conoscere, oppure sei stato protagonista di fatto misterioso, puoi scrivere all’autore che la prenderà in considerazione: dariorigliaco@gmail.com.

Redazione

Leggi tutte le notizie di LIGURIA: STORIA, LEGGENDA E ATTUALITÀ ›

Liguria: storia, leggenda e attualità

Presidente e Co-fondatore dell'associazione D&E Animation Genova, Dario Rigliaco conosciuto anche con il nome di “Dario il leggendario” per il suo personaggio legato alla sua passione per i miti, i misteri e le leggende. 

Il personaggio nasce televisivamente durante una stagione di lavoro a Mediaset, grazie a una rubrica di Luca Galtieri a “Striscia la notizia” che esalta goliardicamente le leggende popolari italiane. 

Dario Rigliaco “il leggendario”, ne scrive i servizi, gestisce la regia e interviene con aneddoti misteriosi. 

Dario è un autore e sceneggiatore pluripremiato che scrive molto sulla sua amata Liguria, dove con “Miti&Misteri della Liguria” vince un premio letterario internazionale. 

Tra le sue opere:

  • Oltre 18 premi internazionali legati al cinema e alla letteratura negli ultimi 2 anni;
  • Oltre 20 opere letterarie editate;
  • Oltre 250 copioni per teatri e piazze, scritti in 10 anni di attività.

Tra i progetti di successo, il cortometraggio “30’to Hell” girato in Val Bormida e diretto insieme a Gianluca Messina è stato premiato anche a Londra, New York e Las Vegas, mentre con la sceneggiatura inedita "Refuge" insegue il decimo premio internazionale.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium