/ Cultura

Cultura | 23 maggio 2022, 13:55

Cultura, pronto il bando per i contributi a sostegno dello spettacolo dal vivo, 1 milione 450mila euro dal Ministero

Il territorio di riferimento interessato dal bando è quello del Comune di Genova, con l’esclusione del Municipio Centro Est poiché le direttive del Ministero escludono i centri cittadini

Cultura, pronto il bando per i contributi a sostegno dello spettacolo dal vivo, 1 milione 450mila euro dal Ministero

È uscito oggi il bando pubblico per assegnare contributi a sostegno delle attività di spettacolo dal vivo nelle aree periferiche della città di Genova. Le risorse – circa un milione e 450mila euro – sono messe a disposizione dal Mic (Ministero della Cultura) e sono destinate a supportare il mondo dello spettacolo per la “ripartenza” di musica, danza, teatro e attività per la valorizzazione del patrimonio culturale.

La Giunta comunale aveva approvato prima uno schema di Accordo di programma tra Mic e Genova, capoluogo della Città metropolitana, poi – nell’ultima seduta del 19 maggio – le linee guida per la predisposizione dell’avviso pubblico. La regia sulle tappe del percorso e sui rapporti con il Ministero è stata tenuta dall’Assessorato alle Politiche culturali.

Il territorio di riferimento interessato dal bando è quello del Comune di Genova, con l’esclusione del Municipio Centro Est poiché le direttive del Ministero escludono i centri cittadini.

Possono partecipare alla call i soggetti finanziati nell’ambito del Fondo Unico per lo Spettacolo ovvero gli organismi professionali operanti nel settore dello spettacolo dal vivo da almeno tre anni. Ci si può presentare anche in forma riunita, purché venga individuato un capofila con il quale l’amministrazione comunale avrà rapporti gestionali esclusivi e che sarà l’unico responsabile dell’esecuzione del progetto.

Si è optato inoltre – su suggerimento del Ministero – per una call aperta con scadenze e valutazioni scaglionate così da non obbligare tutti ad una scadenza ravvicinata. In questo modo si potrà fruire di tutto il periodo concesso dal bando ministeriale e cioè fino al 31 dicembre 2022.

In particolare una prima valutazione verrà effettuata per i progetti pervenuti entro la data del 15 giugno 2022; è prevista poi una seconda valutazione per i progetti che arrivano entro il 15 luglio e una terza per i progetti pervenuti entro il 30 settembre.

Solo in caso di ulteriore disponibilità di fondi e qualora fossero state esaurite le graduatorie degli idonei relative alle precedenti valutazioni, sarà possibile prendere in considerazioni progetti pervenuti dopo il 30 settembre 2022 e comunque entro il 30 novembre per una quarta valutazione.

Nell’assegnazione delle risorse si terrà conto di specifici criteri di selezione. Le iniziative dovranno avere radicamento sul territorio e il costo complessivo dovrà essere congruo e coerente con il progetto di proposta artistica. Altro criterio di valutazione sarà il perseguimento della finalità di inclusione e coesione sociale nelle aree di intervento e la rivitalizzazione sociale e culturale del contesto urbano di riferimento. A questo proposito sono importanti le eventuali ricadute socio economiche sul territorio anche in termini di connessione con il patrimonio culturale. I progetti dovranno inoltre coinvolgere il pubblico e creare sinergie con soggetti pubblici e privati.  

La modulistica è reperibile tramite internet all’indirizzo www.comune.genova.it alla voce Amministrazione => Bandi di gara => Settore Cultura.

Le domande dovranno essere presentate tramite invio in formato PDF per e-mail a comunegenova@postemailcertificata.it e per conoscenza a culturamatitone@comune.genova.it.  

Nell’oggetto della mail dovrà essere indicata la dicitura:

AVVISO SPETTACOLO NELLE PERIFERIE - Direzione Attività e Marketing Culturale

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium