/ Attualità

Attualità | 24 giugno 2022, 07:03

Rapallo, il santo patrono si festeggia in contemporanea al festival del sesso

A San Pietro di Novella un fine settimana bizzarro: la prima edizione del "Sextival" si svolgerà a pochi metri di distanza dai festeggiamenti parrocchiali

Rapallo, il santo patrono si festeggia in contemporanea al festival del sesso

A San Pietro di Novella, una frazione di Rapallo, si prospetta un fine settimana alquanto particolare: oltre ai festeggiamenti dei SS. Pietro e Paolo organizzati dalla parrocchia, infatti, si svolgerà, a pochi metri di distanza, la prima edizione del festival sull’educazione sessuale Sextival del progetto Nassa

Andranno quindi a convivere le attività dedicate a colmare il vuoto informativo sul piacere, l’identità di genere, le malattie sessualmente trasmissibili e le tradizionali attività della festa patronale, che prevede momenti di incontro, sante messe e processioni. 

Si parlerà di sessualità a 360°, con interventi frontali, workshop e laboratori, oltre a una parte serale dedicata a musica ed esibizioni, e contemporaneamente ci si riunirà in preghiera, cenando insieme e celebrando i SS. Pietro e Paolo con il rito della processione.  

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Don Beppe Culoma, il parroco di San Pietro, che ha accolto di buon grado la presenza dell’evento parallelo ai festeggiamenti della parrocchia, non nascondendo qualche perplessità. “Non conosco personalmente i ragazzi che organizzano questo festival, e non posso dare opinioni senza conoscere quali sono i loro argomenti. L’unico problema è garantire che ci sia spazio per tutti: qui ci sono pochi parcheggi e dobbiamo suddividere gli spazi”. Sono quindi le questioni logistiche e organizzative a preoccupare Don Beppe, che ha chiesto anche ai responsabili del Comune qualche delucidazione: “Ho cercato di far presente che in questa zona ci sono molti servizi della città: rimessaggio barche, aziende di deposito del ferro, stoccaggio dei rifiuti urbani, oltre alla popolazione residente: dobbiamo assicurarci di non creare disagio a chi abita qui e a chi vuole prendere parte agli eventi”. 

Il clima è comunque di grande collaborazione: “Gli organizzatori sono venuti a parlarmi, e mi hanno assicurato che si accerteranno che i partecipanti al festival utilizzino i parcheggi in modo da non ingolfare gli spazi. Trovo comunque strano scegliere di far coincidere due iniziative in una frazione così piccola come San Pietro di Novella”.

Con la parrocchia faremo qualche giornata di festa, come da tradizione: due serate per cenare insieme il 25 e il 26 giugno in un clima di convivenza fraterna, con la messa e le serate di musica dal vivo. Il 28 e il 29 avremo momenti di preghiera e riflessione, con la messa alle 18, l’incontro alle 21 e la processione. Sabato sera dalle 21.30 alle 23.30 ci sarà musica dal vivo contemporaneamente sia nel piazzale della parrocchia sia sul palco del Sextival. Abbasseremo un po’ il volume per non darci fastidio”.  

Aggregazione e condivisione, nonostante i background diversi, sembrano essere le parole chiave di questo week end di fine giugno sulle alture di Rapallo. 

Chiara Orsetti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium