/ Cultura

Cultura | 24 giugno 2022, 13:56

Teatri di Levante presenta la rassegna 2022. Un calendario ricco di appuntamenti all'insegna del teatro e della cultura

Tema centrale sarà, ancora una volta, la donna in tutte le sue innumerevoli sfaccettature, messe in scena da donne

Teatri di Levante presenta la rassegna 2022. Un calendario ricco di appuntamenti all'insegna del teatro e della cultura

La rassegna Teatri di Levante, a cura dell'associazione culturale di Sestri Levante The Hub, e diretta da Carmen Falcone, presenta gli appuntamenti in programma per l'estate 2022. Tema centrale sarà, ancora una volta, la donna in tutte le sue innumerevoli sfaccettature, messe in scena da donne. Una rassegna itinerante che porterà gli spettatori a scoprire alcuni dei luoghi più belli e iconici di Sestri Levante come il Teatro Arena Conchiglia, il Convento dell'Annunziata in Baia del Silenzio, la Torre dei Doganieri e ancora la chiesa di San Nicolò.

Dichiara Elisa Bixio, Assessore alla Cultura del Comune di Sestri Levante: “Il teatro come piacere ma anche come momento per riflettere. Una narrazione per tratteggiare storie di donne scritte e illustrate da donne. Un filo che unisce luoghi e incontri con autori, presentazioni di libri e una mostra nel cuore del centro storico in una antica torre ci accompagneranno fino a settembre. Un invito per un’estate all’insegna dell’intrattenimento, della prosa, delle esperienze.”

Racconta Carmen Falcone, direttrice artista di Teatri di Levante: “Gli appuntamenti in programma per questa edizione rappresentano un viaggio nel mondo femminile, attraverso tematiche sia divertenti come il primo amore o la giovinezza, sia di un certo spessore come la violenza, la manipolazione, i disturbi alimentari, il dualismo dell'amore e il forte senso della maternità. Un viaggio forse faticoso ma sicuramente doveroso per non dimenticare la grandezza della donna.”

Teatri di Levante è promossa dal Comune di Sestri Levante e organizzata in collaborazione con Mediaterraneo Servizi.

A seguire il programma:

Mille modi di...unlibroalmese

“Le impronte di Eva”, romanzo di Arianna Dagnino. Venerdì 1 luglio, ore 18, presso la Terrazza del Fico del Convento dell'Annunziata.

"Era lì che, per la prima volta, aveva sperimentato la possente forza del vuoto geografico, quel non-luogo in cui è possibile, dicono i Boscimani, udire il canto delle stelle.”Zoe è una paleoantropologa afrikaner in un Sudafrica lacerato dalle divisioni etniche retaggio dell’apartheid. Ancora sconvolta dalla morte violenta del suo compagno, Zoe entra nel deserto del Kalahari in cerca delle tracce di un antenato comune per il genere umano. I suoi studi si intrecciano con la ricerca personale di sé e con la storia, carica di ombre, della sua famiglia e di un intero Paese. Religione e modernità, scienza e sciamanesimo, bellezze naturali e orrori di guerra s’incontrano e si affrontano alla luce delle impronte fossili della prima femmina di Homo sapiens.Interviene l'autrice con la professoressa Giulia Marseglia.

Estate al Conchiglia

“Ti lascio perché ho finito l’ossitocina” di e con Giulia Pont. Domenica 3 luglio, ore 21, presso il Teatro Arena Conchiglia.

Giulia tenterà di guarire il suo mal d'amore sperimentando in maniera folle il potere terapeutico del teatro: il pubblico diventerà il suo terapeuta. Una chiacchierata spassosa e coinvolgente dove pensieri, emozioni, disastrose manovre di riavvicinamento e improbabili consigli di parenti e amici s'intrecciano.

Costo biglietto Euro 6.

Estate al Conchiglia

"Be it moon, or sun, or what you please", rivisitazione de La bisbetica domata di W.S a cura di Nino Faranna e Karin Rossi. Produzioni Polveri di Scena. Venerdì 8 luglio, ore 21, presso il Teatro Arena Conchiglia

Ma che cosa dice Shakespeare a noi, adesso, con questo testo? E cosa possiamo rispondere, noi, a lui? Da un lato, Bianca e Lucenzio ci portano ad interrogarci su che cosa sia davvero l’amore, se ci sia del sentimento sotto le tipiche esternazioni da innamorati. Dall’altro lato, ai nostri occhi, questa commedia assume dei toni cupi; il tono brillante delle uscite spavalde di Petruccio si tinge di inquietudine; il lento, ma inesorabile cedimento di Caterina ci porta ad accostare questa vicenda alle tante che avvengono tra mura domestiche di oggi, dei nostri giorni. Le bisbetiche devono essere domate? In un gioco di specularità e opposti tra le due coppie, cerchiamo di sviscerare l’amore nei suoi risvolti inusuali, sbagliati, falsi, pretenziosi o malati, e di aprire una porta a un’inversione di rotta: non è mai troppo tardi per cercare l’amore autentico.

Costo biglietto Euro 6.

Estate al Conchiglia

Prima nazionale di “E tutto riprende il suo corso”, reading poetico tratto da FINESTRE di Marco Roverano, regia e drammaturgia di Carmen Falcone.

Sabato 16 luglio, ore 21, presso il Teatro Arena Conchiglia.

Una donna nel suo studio trova una raccolta di poesie. Tormento e Amore, dualismo e Liguritudine che si intrecciano in una passione di voci, di immagini, di danze, di corpi, di riflessioni, di spiritualità fino alla rassegnazione finale della consapevolezza dell'amore comunque, con tutta la gioia, ma anche il suo dolore.

Costo biglietto Euro 6.

Mille modi di...unlibroalmese

Presentazione di “Case” di Helena Molinari. Domenica 24 luglio, ore 18, boschetto della Chiesa di San Nicolò.

Nel labirinto delle emozioni, tra innocenza e infedeltà. Come su un’altalena, oscillando tra desiderio di clausura e nostalgia di casa, tra la ricerca di una irraggiungibile pienezza e il persistente orrore di scivolare nel vuoto, tra un presente consistente come un sogno e i ricordi che dal sogno prendono vita, tra l’innocenza e l’infedeltà di quelle che non sai più distinguere con certezza né a cosa associare, Emma torna in visita al convento dal quale quindici anni prima era uscita e lascia riemergere – e affronta – emozioni che credeva sopite. Sullo sfondo Assisi e la presenza senza tempo di Francesco.

Case è un romanzo breve che inizia quasi al buio e scorre velocemente tra dubbi e insicurezze di Chiara, la protagonista. Questo buio, piano piano svanisce, facendo intravedere quella luce in fondo al tunnel, che spunta sempre dopo i momenti difficili della vita. Importante come Helena abbia declinato il termine e il significato della parola “Casa”, offrendo svariate definizioni al lettore.

Interviene l'autrice con la giornalista Francesca Caporello.

Estate alla Torre dei Doganieri

“Donna è natura...OniricaMente”, mostra fotografica a cura dell'artista Micaela Gotelli. Domenica 21 agosto, ore 18, presso la Torre dei Doganieri. La mostra resterà aperta fino a domenica 4 settembre.

Un insieme delle opere più rappresentative del lavoro di Micaela Gotelli ispirate al mondo del Sogno.

Mille modi di...unlibroalmese

“Sotto Sale” di Simona Albano. Venerdì 2 settembre, ore 18, presso la Terrazza del Fico del Convento dell'Annunziata.

"Sotto sale" è una raccolta di opere che nasce dalla fusione di due talenti: quello poetico di Simona Albano e quello pittorico di Loredana Salzano. Le poesie liquide e telluriche sono intervallate da eruzioni pittoriche, la cui immersione nei versi e nei colori accompagna il lettore in un viaggio multisensoriale del tutto inaspettato. L'opera vanta la prefazione del narratore e saggista Roberto Caracci, già ospite nell'edizione 2019 di Teatri di Levante.

Interviene l’autrice con la giornalista Alessandra Fontana.

Tutti gli appuntamenti sono disponibili sul portale turistico www.sestri-levante.net

Per info:
asscultthehub@gmail.com – 3387565837

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium