/ Politica

Politica | 28 giugno 2022, 13:49

Diritti della comunità LGBT, anche il Pd contro Fratelli d'Italia: "La discriminazione va condannata sempre e dovunque"

Il gruppo dem rinuncia al voto sull'odg proposto da parte della maggioranza: "Iniziativa strumentale, in Europa ci sono Stati come Polonia e Ungheria dove l’omosessualità è ancora oggetto di discriminazioni"

Diritti della comunità LGBT, anche il Pd contro Fratelli d'Italia: "La discriminazione va condannata sempre e dovunque"

La discriminazione sessuale va condannata in tutti i Paesi e le persone omosessuali vanno tutelate sempre. Il rifiuto a condannare anche i paesi europei che discriminano le comunità LGBT, dimostra purtroppo come l'iniziativa di Fratelli d'Italia sia strumentale" questa la premessa con cui il capogruppo del Partito Democratico Articolo Uno Luca Garibaldi spiega la non partecipazione al voto del’Ordine del Giorno della consigliera Russo di Fratelli d’Italia. 

"L’Ordine del giorno presentato da Fratelli d'Italia - che chiede all’Unione Europea di condannare quei Paesi fuori dall’Unione che prevedono il reato di omosessualità e la non organizzazione di eventi sportivi in quegli Stati - era un documento strumentale e riduttivo che non potevamo votare, perché fare un distinguo fra Paesi fuori e dentro l’Unione Europea , quando in Europa abbiamo Stati come Polonia e Ungheria, Paesi amici di Fratelli D’Italia e della sua leader, dove l’omosessualità è ancora oggetto di discriminazioni, dimostra una visione parziale, e di parte, della realtà”.

"Per questo - conclude Garibaldi - non abbiamo partecipato alla votazione dell'Ordine del giorno, mentre saremmo stati disponibili a sostenerlo se solo la consigliera lo avesse modificato, inserendo una condanna a ogni forma di discriminazione in ogni ambito, non solo quello sportivo, e in tutti i Paesi, compresi quelli facenti parte l’Unione Europea. La salvaguardia dei diritti deve essere perseguita sempre e non a convenienza”.

Comunicato stampa


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium