/ Eventi

Eventi | 03 agosto 2022, 12:55

738° anniversario della battaglia della Meloria, a Genova una delegazione di pisani per la cerimonia

Giovedì 4 agosto alle 17.30 in Campo Pisano la commemorazione dei Pisani fatti prigionieri nella battaglia: saranno presenti il Gruppo Storico Gatteschi e il Gruppo Storico di Voltri con gli abiti d'epoca

738° anniversario della battaglia della Meloria, a Genova una delegazione di pisani per la cerimonia

Giovedì 4 agosto alle 17.30, in Campo Pisano, il vicesindaco Pietro Piciocchi, l’assessore alle Pro-Loco e alla Tradizioni cittadine Paola Bordilli e il presidente del Municipio Centro Est Andrea Carratù saranno presenti alla commemorazione dei Pisani fatti prigionieri nella battaglia della Meloria, di cui ricorre il 738° anniversario.

Alla cerimonia – con il gonfalone della Città di Genova – parteciperà una delegazione di circa 30 persone, guidate dal sindaco di Pisa Michele Conti.

La professoressa dell'Università di Pisa Maria Luisa Ceccarelli Lemut, come ogni anno, terrà una prolusione storica sui fatti del 1284.

Il programma prevede, in accordo con il Comune, come da anni, l'accoglienza della delegazione pisana da parte della Pro Loco Centro Antico Aps Genova, che darà luogo a una rievocazione storica figurata, presentando la preparazione alla battaglia dei quattro Capitani Genovesi, e a un episodio religioso analogo da parte Pisana. 

Saranno presenti, con abiti consoni all'epoca, il Gruppo Storico Gatteschi e il Gruppo Storico di Voltri. 

Il presidente dell'Associazione Meladivetro terrà un breve discorso di benvenuto, inoltre il programma prevede la visita ai locali storici, sede dell’associazione culturale Meladivetro, situati in Campo Pisano nel corso della quale verranno mostrate alcune vestigia dell’epoca.

I saluti istituzionali delle autorità presenti anticiperanno la deposizione della tradizionale corona d’alloro, la preghiera e la benedizione. Dopo la cerimonia è prevista la visita a Palazzo San Giorgio. 

La rievocazione avrà un momento “pisano”, sabato 6 agosto (“lo Die di Santo Sisto”) quando alle 10 un corteo di barche al seguito della motovedetta della Capitaneria di Porto, salperà dal Porto di Marina di Pisa verso le Secche della Meloria, dove si svolgerà una breve e semplice cerimonia di omaggio ai caduti con lancio finale di corona in mare. 

"La rievocazione di questo importante evento storico – sostiene il vicesindaco di Genova Pietro Piciocchi – è ormai una tradizione che “lega” Genova a Pisa da molti anni. Da un episodio cruento, frutto di un’epoca di guerre e di confronti aspri, nasce una relazione quasi di parentela tra due città dal passato glorioso. Una relazione che si rinnova ogni anno e che si arricchisce di nuovi contenuti. Accolgo quindi con entusiasmo a nome del sindaco e dell’amministrazione comunale la delegazione di Pisa che anche quest’anno ci fa visita in occasione di questa importante rievocazione"

"La ricchezza della storia di Genova – dichiara l’assessore alle Tradizioni cittadine Paola Bordilli – deve rappresentare uno stimolo per l’approfondimento, per far sviluppare attività legate alla crescita storico-culturale della nostra città, ma soprattutto per ricordare a tutti i Genovesi importanti accadimenti e tradizioni cittadine.  Ringrazio di cuore la Pro Loco Centro Storico e tutte le Associazioni con cui abbiamo collaborato per questo 738° anniversario della battaglia della Meloria per far sì vi sia il massimo coinvolgimento dalle realtà del nostro territorio. Come Amministrazione saremo sempre al fianco di chi ogni giorno si sforza di dare il suo contributo in questa direzione"

"Mi trovo a rappresentare istituzionalmente una porzione di città ricca di storia e di stimoli culturali – dice il presidente del Municipio Centro Est Andrea Carratù – Insieme con l’assessore alle Tradizioni cittadine Paola Bordilli siamo fortemente intenzionati a valorizzare appuntamenti e occasioni in grado di far crescere sempre più l’attaccamento all’identità e alle radici culturali, coscienti che rappresentino un importante valore anche per il futuro della nostra città". 

LA STORIA DELLA “MELORIA”

Il 6 agosto 1284, nei pressi delle Secche della Meloria, si scontrarono le Repubbliche Marinare di Genova e di Pisa. Nonostante la data del 6 agosto, festa di San Sisto, fosse stata propizia ai Pisani rispetto alle principali vittorie militari, le galee guidate dal podestà Alberto Morosini, furono sconfitte pesantemente dai Genovesi. Molti furono i morti, mentre i prigionieri furono 9.272. Tra questi anche l'illustre Rustichello, che nelle prigioni genovesi scrisse, per conto di Marco Polo, il MilioneIn tale occasione, proprio in riferimento all'ingente numero di prigionieri pisani a Genova, nacque il detto "se vuoi veder Pisa vai a Genova”. Dopo quindici anni di prigionia molti fecero ritorno in patria. L’esito infausto di quella battaglia fu un primo segnale della successiva decadenza dell’antica e potente Repubblica Marinara, anche se per buona parte del XIV secolo Pisa rimase ancora una potenza militare, tanto da vincere la famosa battaglia di Montecatini nel 1315, contro Firenze e i suoi alleati.

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium