/ Attualità

Attualità | 05 agosto 2022, 11:29

Vacanze, Coldiretti: "La Liguria meta ambita dai turisti di tutta la penisola"

"4 italiani su 10 sfidano bollino nero", aggiungono dall'associazione

Vacanze, Coldiretti: "La Liguria meta ambita dai turisti di tutta la penisola"

Secondo un’indagine Coldiretti/Ixe sull’estate 2022, diffusa in occasione dell’unico week end da bollino nero previsto dal piano di Viabilità Italia per la mattina del primo sabato di agosto, 4 viaggiatori su 10 tra coloro che scelgono di spostarsi in auto sfideranno le previsioni sul traffico pur di raggiungere la meta delle attese vacanze.

Code e bollini non spaventano i 22 milioni gli italiani che hanno optato per le vacanze ad agosto, mese tradizionalmente caratterizzato dalle lunghe code lungo le strade e nei luoghi di villeggiatura. “La prima scelta dei viaggiatori nostrani che trascorreranno le ferie sulla Penisola – spiegano Gianluca Boeri e Bruno Rivarossa, presidente di Coldiretti Liguria e delegato confederale – è il mare, e la Liguria lo sa bene. Quest’anno, però, risultano particolarmente apprezzate anche mete alternative, scelte per conoscere un’Italia fatta di parchi, campagne, monti e piccoli borghi, di cui la nostra Regione è ricca e che ben il 70% degli italiani in vacanza ha dichiarato di voler visitare, anche solo per una gita mordi-e-fuggi”.

In questo scenario, infatti, secondo Terranostra e Campagna Amica, sono i 25mila agriturismi presenti in Italia, pronti ad accogliere tutti i viaggiatori che, spinti dalla ricerca di un turismo più sostenibile, con le loro scelte portato le strutture ad incrementare anche l’offerta di attività. Ma non solo: il 17% degli italiani quest’estate parte in vacanza con il proprio animale, e questo anche grazie ad una accresciuta cultura dell’ospitalità “pet friendly” lungo tutta la Penisola.

“La Liguria e i suoi circa 600 agriturismi ed ittiturismi – commenta Marcello Grenna, Presidente Terranostra Liguria – sono pronti ad accogliere i turisti nonostante le preoccupazioni per l’impennata dei prezzi e la crescita record dell’inflazione. Anche in una situazione come questa, infatti, i cittadini di tutta Italia continuano a scegliere i nostri territori e a vivere le esperienze proposte dai nostri agriturismi, com la cucina a km0 che continua ad essere la qualità più apprezzata. A far scegliere gli agriturismi liguri, però, è anche la spinta verso un turismo di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori, servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness”.

Comunicato stampa

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium