/ Cronaca

Cronaca | 08 agosto 2022, 07:47

Continua a bruciare l'entroterra albenganese: ripresi i lanci aerei, una settantina le persone evacuate (FOTO e VIDEO)

Il rogo ha coinvolto alcune abitazioni vuote in località Coasco, cosi come una palazzina nella zona di Borgo Verde. Le operazioni di spegnimento andranno avanti tutta la giornata

Continua a bruciare l'entroterra albenganese: ripresi i lanci aerei, una settantina le persone evacuate (FOTO e VIDEO)

AGGIORNAMENTO ORE 10.33: "In partenza i volontari della Protezione Civile di Borghetto a supporto delle comunità di Villanova, Arnasco e Albenga duramente colpite dal terribile incendio che ancora sta imperversando. Un’altra squadra partirà nel pomeriggio. Esprimo la massima solidarietà alle persone sfollate, ai tre sindaci coinvolti e a tutta la loro comunità", commenta il sindaco Giancarlo Canepa. 

AGGIORNAMENTO ORE 9.57: il comunicato della Regione Liguria: "Il fronte dell’incendio che sta interessando la zona di Albenga non minaccia più il borgo di Bastia ma si muove in direzione di Cisano sul Neva. E’ stata riaperta l'Aurelia bis direzione Alassio - Albenga (direzione Genova), resta chiusa la direzione Albenga - Alassio (direzione Ventimiglia); l'autostrada invece è regolarmente aperta in entrambi i sensi e per il momento non è interessata da fiamme nelle vicinanze. Le persone evacuate restano 70 mentre alcuni si sono allontanati spontaneamente dalle proprie abitazioni". 

AGGIORNAMENTO ORE 9.44: "Hanno ripreso a volare i canadair e gli elicotteri, mentre da terra i vigili del fuoco e i volontari hanno continuato gli interventi tutta la notte", cosi commenta il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis che ha passato la notte al centro operativo dei vigili del fuoco in zona "Marina Verde": "Ci sono stati dei momenti nei quali le fiamme alte decine di metri hanno sfiorato anche la zona del centro operativo. Molte abitazioni sono state evacuate per motivi di sicurezza. Degli abitanti di Albenga 4 persone hanno passato la notte al centro di protezione civile, mentre molti residenti a Bastia hanno preferito raggiungere un posto sicuro pur rimanendo in zona. Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma il danno subito dal territorio è incommensurabile. Purtroppo il forte vento ha reso ancora più difficile una situazione già molto complessa. Ma grazie ai volontari, i vigili del fuoco, le forze dell'ordine la situazione sta progressivamente migliorando sebbene l'incendio sia ancora attivo". 

Diversi i focolai ancora attivi su tutto l'ampio fronte dell'incendio. Stanno continuano le operazioni di spegnimento sia da terra che dal cielo. A minuti sarà riaperta l'Aurelia Bis senso di marcia verso levante. Rimane chiuso solo il tratto dal Mercatò verso lo svincolo di Bastia per cautela. Chiusa la Sp 453 all'altezza di Villanova con deviazione verso il centro abitato, cosi come la Sp 19 verso Arnasco, eccetto veicoli autorizzati. Sp 21 per Vendone è aperta.

AGGIORNAMENTO ORE 9.25: il canadair e gli elicotteri regionali hanno ripreso i lanci questa mattina attorno alle ore 7. L'Autostrada dei Fiori in zona Albenga è regolarmente aperta in entrambi i sensi, per il momento non è interessata da fumo o fiamme nelle vicinanze. Resta chiusa l'Aurelia Bis Albenga-Alassio. 

Proseguono senza sosta le operazioni di spegnimento dell'incendio divampato nell'entroterra albenganese. Con la luce del giorno sono ripresi i lanci aerei con la mobilitazione di elicotteri e canadair.

Numerose persone, pare una settantina circa, sono state evacuate sia nella zona dell'aeroporto di Villanova d'Albenga, sia nella frazione di Villaggio Borgo Verde. Circa la metà dei cittadini ha trovato una sistemazione autonoma, gli altri invece sono stati alloggiati presso il Palafiori di Villanova. Alcune abitazioni lasciate vuote in località Coasco hanno preso fuoco, cosi come una palazzina nella zona di Borgo Verde.

La Protezione civile regionale si è attivata immediatamente assieme ai vigili del fuoco e ai volontari anti incendio boschivo, per contenere il rogo. Aperto anche il Centro Operativo Comunale. Sul posto anche i carabinieri e sanitari.

La fiamme divampate nel pomeriggio del 6 agosto hanno coinvolto 5 comuni: Albenga, la frazione Cenesi di Cisano sul Neva, Ortovero, Villanova d'Albenga e Arnasco.

Il rogo si è sviluppato per cause ancora ignote proprio dai boschi di quest'ultimo comune, a nemmeno tre settimane da un altro importante incendio che ha già "eroso" diversi ettari di macchia verde del piccolo centro ingauno, per cause non ancora ben chiarite.

Disagi alla viabilità: chiuso l'aeroporto "Panero" di Villanova, anche la strada statale 453 "della Valle Arroscia" è chiusa al transito all'altezza di Ortovero. Le operazioni di spegnimento andranno avanti tutta la giornata. 

"In qualità di sindaco del comune di Alassio ho dato disposizione agli uffici comunali di dare la massima collaborazione ai comuni limitrofi di Arnasco e Villanova D’Albenga colpiti dal grave incendio in corso - spiega Marco Melgrati - L’assessore alla protezione civile Franca Giannotta ha organizzato la squadra partita per dare supporto ai vigili del fuoco impegnati nello spegnimento dell’incendio. Anche la nostra Polizia municipale darà supporto per questa grave emergenza. Sono in costante collegamento per seguire l’evolversi dell’incendio. Ringrazio i vigili del fuoco, tutte le forze dell’ordine e i volontari coinvolte in questa emergenza".

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium