/ Politica

Politica | 09 agosto 2022, 14:31

Fusione S. Martino - Villa Scassi, Gruppo PD: "Un blitz estivo senza nessun confronto nelle sedi istituzionali e sui territori"

"Una scelta che favorisce gli interessi di pochi. Non c’è una programmazione ponderata delle necessità del territorio"

Fusione S. Martino - Villa Scassi, Gruppo PD: "Un blitz estivo senza nessun confronto nelle sedi istituzionali e sui territori"

La fusione dell’Ospedale San Martino con Villa Scassi è una proposta fatta all’interno di un quadro in cui la casella principale è vuota: da anni manca il piano sociosanitario, lo strumento base per discutere l’organizzazione della rete ospedaliera e dell’offerta territoriale. Le scelte sono fatte a rate, con forzature e  senza un confronto col territorio e con il mondo sanitario. Anche la rete delle Case della Salute e delle Case di Comunità è stata scelta a tavolino dalla struttura di missione, che non rappresenta un organismo tecnico, evidentemente, ma lo strumento politico della giunta su temi di sanità, con il coordinatore che nei fatti è l’assessore delegato”, dichiara il capogruppo del Partito Democratico Articolo Uno Luca Garibaldi. 

"La fusione in un’unica azienda ospedaliera fra San Martino e Villa Scassi - aggiunge il consigliere regionale del Partito Democratico Armando Sanna - è una scelta devastante: una scelta fatta in un’ottica per favorire gli interessi di pochi. Ancora una volta non c’è una programmazione ponderata delle necessità del territorio, non c’è ascolto degli operatori sanitari che con dedizione affrontano quotidianamente il loro lavoro e che meglio di tutti ne conoscono le specificità organizzative. Si continua a privilegiare una risposta ospedalocentrica e residenziale con una forte vocazione verso il privato, rispetto ad una assistenza territoriale diffusa e adeguata ai bisogni dei cittadini”.

Come al solito - argomenta il consigliere regionale Pippo Rossetti -  Toti fa cambiamenti non spiegati, non condivisi, e senza una visione organica del sistema regionale sanitario. Bisogna che ci dica cosa vuol fare della sanità territoriale e come curare i liguri a casa quando non hanno bisogno degli ospedali, intasati da anziani, da malati cronici e covid non gravi. Scassi potenzia San Martino o ne diventa un serbatoio da lungo degenti? San Martino impropriamente svolge funzioni territoriali, e cosa diventerà?  Toti dovrebbe rendere pubblica la nota del Ministero che boccia sette anni di governo del centro destra chiedendo che regioni rientri nei criteri del DM 70.  Ridicola poi la reazione di Fdi: da sette anni votano supini le trovate della Giunta ma sono sempre disallineati su Facesbook e sui Giornali

La Sanità - concludono i consiglieri - non può essere smontata e rimontata in maniera ingegneristica e contabile come fosse un puzzle, senza un disegno chiaro. O forse il disegno c’è ma non lo si vuole discutere, perché è quello di una progressiva privatizzazione della sanità ligure. In questo caso la Giunta e Toti in primis, lo presenti nella sua interezza e con chiarezza e tutti si assumano le proprie responsabilità, invece che tentare di cambiare le carte d’estate, senza confrontarsi con nessuno”.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium