/ Municipio Centro Est

Municipio Centro Est | 22 settembre 2022, 08:00

Tradizione genovese e vintage contemporaneo, il nuovo locale "Cavalier Marino" arriva in Porta Soprana

Atmosfera vintage e contemporanea allo stesso tempo, il nuovo locale propone dalla caffetteria ai cocktail, dal pranzo alle feste private

Tradizione genovese e vintage contemporaneo, il nuovo locale "Cavalier Marino" arriva in Porta Soprana

Un’atmosfera onirica, vintage e contemporanea allo stesso tempo, è quella che si respira da Cavalier Marino, il nuovo locale che ha inaugurato di recente la sua apertura e che promette di diventare un nuovo punto di riferimento per il centro storico genovese. 

Se è vero che bar, trattorie e caffetterie non mancano a Genova, è anche vero che l’originalità e la passione sono sempre in grado di fare la differenza. Lo sa bene Sabrina Abbaneo, che da 33 anni lavora nel mondo della ristorazione e che ha preso in gestione il locale in via di Porta Soprana di proprietà delle sorelle Tina e Carla Finocchiaro

Concepito e arredato seguendo la visuale del primo bar, sempre chiamato Cavalier Marino e che si trova in via Achille Neri, ad Albaro, l’arredamento mescola elementi contemporanei a pezzi vintage, con protagonista una grande lampada a forma di cilindro da cui esce un coniglio che rimanda al personaggio di Mad Hatter, citazione della fiaba “Le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Carroll.

Il locale è diviso su due piani: al piano superiore si possono accogliere circa trenta persone per pranzi, incontri di lavoro, presentazioni e piccole feste. Al piano inferiore un dehor con offerta di bevande, aperitivi e stuzzichini, completano la proposta di ospitalità.

Se il look degli ambienti è frutto dell’originale creatività delle gemelle Finocchiaro, la passione per la creazione dei menù e della parte beverage è frutto dell’esperienza di chi sta dietro il banco e che ha deciso di sfidare il periodo storico e spostare la propria esperienza dal centro vero e proprio, fatto principalmente da lavoratori e pendolari, alla parte di Genova legata al turismo e al passaggio continuo di clientela, che può ordinare alle 16 sia un cappuccino sia un piatto di gnocchi al pesto. La proposta della cucina si fonda sulla tradizione genovese, pochi piatti semplici e cucinati con passione e che non richiedono lunghi tempi di preparazione per andare incontro alle esigenze della clientela che spesso va di fretta.

Ma da dove arriva il nome “Cavalier Marino”? “Marino Finocchiaro è il nome del papà di Tina e Carla, campione italiano ed europeo di lotta libera e di lotta greco romana. A lui sono dedicati entrambi i locali aperti dalle figlie. Qui in Porta Soprana, accanto al bar, c’è anche un piccolo negozio che venderà completamenti d’arredo, sempre legato alla passione e alla creatività delle sorelle Finocchiaro”.

Rispetto alla zona di via San Vincenzo è molto diverso il tipo di clientela” - spiega Sabrina - “qui c’è un passaggio continuo di turisti e genovesi, e spesso gli orari del pranzo si allungano fino al pomeriggio inoltrato. Al momento ci dedichiamo al cliente a partire dalla colazione e arrivando all’aperitivo, ma non escludiamo un domani di prolungare l’orario e arrivare a coprire anche la cena”.  

La zona ben si presta a essere sfruttata il più possibile, e la convivenza con gli altri locali della zona sembra non creare nessun problema: “I colleghi dei bar qui intorno sono stati tutti gentilissimi con noi. Questo locale è stato chiuso per anni, ancora prima che arrivasse il covid, e siamo stati accolti con entuasiasmo. Per l’inaugurazione ci hanno anche prestato il dehor, visto che il nostro non era ancora operativo”.  

Dopo poche settimane di apertura, i progetti e le prospettive della nuova attività sembrano ben chiari a Sabrina: “Mi piacerebbe proporre della musica dal vivo, non karaoke ma proposte di una certa qualità. Canto da anni e sarebbe bello unire queste mie passioni, con esibizioni live, anche perché è sempre più difficile trovare realtà che diano spazio ai musicisti. E poi sarebbe bello allargare la proposta dei cocktail, già stiamo lavorando per preparare drink un po' diversi dal solito”. 

Chiara Orsetti

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium