/ Sport

Sport | 01 ottobre 2022, 10:00

Genoa, trappola estense: con la Spal "vietato sbagliare atteggiamento fin da subito"

Ritorno in campo dopo la sosta nazionali per i rossoblù. Ad attenderli un avversario ostico ed esperto di cadetteria. Fuori Badelj ed Ekuban, spazio da subito per Strootman e Aramu?

Genoa, trappola estense: con la Spal "vietato sbagliare atteggiamento fin da subito"

Il tecnico Alexander Blessin: tentazione quartetto d'attaccanti dall'inizio per intimorire da subito la Spal (foto di Gabriele Siri)

"Un test assolutamente speciale sotto tutti gli aspetti. Una di quelle sfide che ognuno di noi ha voglia di giocare". Forse con un po' di eccessiva cautela, che potrebbe sembrare un voler mettere le mani avanti, basta leggere queste poche parole del tecnico della Spal, Venturato, per cogliere l'aria che tirerà in quel di Ferrara dove il Genoa torna in campo dopo la sosta nazionali (ore 14, arbitro Colombo di Como).

L'ennesimo cioccolatino avvelenato lanciato da un tecnico avversario alla vigilia di una sfida al Vecchio Balordo non arriva però sulla tavola di un Blessin impreparato. "Servirà non farli entrare in partita da subito" è l'ammonimento che arriva dalla conferenza stampa del mister tedesco che in questi quindici giorni non solo ha avuto il tempo di studiare gli estensi e coglierne la pericolosità tra le mura amiche (chiedere al Cagliari per esempio).

Tra Pegli e Montecarlo, in casa rossoblù prove di cambiamenti tattici sul solco di quanto visto col Modena nell'ultima uscita del Ferraris, con possibile sempre maggiore spazio agli ultimi arrivati dal mercato: fuori ancora Ekuban e out anche Badelj non al meglio, minuti in vista dall'inizio per Strootman in mezzo e per Aramu in avanti a supporto, insieme al rientrante dalla squalifica (ridotta) Gudmundsson e probabilmente a uno tra Portanova e Jagiello. Senza contare come la sosta abbia riportato in Liguria un Puscas in grande spolvero con la Romania, per la quale ha messo a segno una doppietta.

La tentazione di sfruttare al massimo il parco offensivo c'è inserendo anche Yalcin, per questo dietro lecito aspettarsi qualche ritocco rispetto al solito in particolare con l'inserimento di Ilsanker affianco a Vogliacco (entrambi a segno nell'amichevole contro il Monaco vinta 3-2) e con Sabelli a destra.

La ricerca dei giusti equilibri tattici sarà quindi fondamentale contro un avversario "di categoria", che può contare su giocatori esperti di cadetteria come Dickmann e La Mantia o sull'ottimo stato di salute del giovane neo Azzurro Salvatore Esposito, per trovare l'atteggiamento giusto chiesto dal trainer genoano ai suoi.

L'obiettivo è quello di portare via punti da un campo dove la vittoria, pur nei non frequenti incontri, manca da 43 anni circa e cercare possibilmente di non perdere il treno delle finora prime della classe.

PROBABILI FORMAZIONI

Spal (4-3-1-2): Alfonso; Dickmann, Arena, Meccariello, Celia; Prova, Esposito, Valzania; Zanellato; La Mantia, Moncini. Allenatore: R. Venturato

Genoa (4-2-3-1): Martinez; Hefti, Ilsanker, Vogliacco, Pajac; Strootman, Jagiello; Yalcin, Aramu, Gudmundsson; Coda. Allenatore: A. Blessin

Mattia Pastorino


Sei un tifoso? Ti occupi di un club di tifosi? Sei un appassionato di calcio?
Contattaci: daremo spazio ai tuoi pareri, umori e commenti sul Genoa. Scrivi a redazione@lavocedigenova.it

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium