/ Sport

Sport | 20 ottobre 2022, 21:12

Samp da brividi in Coppa Italia: Caputo riacciuffa l'Ascoli sul finire dei supplementari, ai rigori decisivo Contini

I blucerchiati evitano la figuraccia trovando il 2-2 al 118' e passando agli ottavi dopo una infinita serie di tiri dal dischetto: il portiere prima segna e poi para il tiro del collega Guarna

Samp da brividi in Coppa Italia: Caputo riacciuffa l'Ascoli sul finire dei supplementari, ai rigori decisivo Contini

C'erano aspettative ben diverse in questo giovedì 20 ottobre da parte dei tifosi della Sampdoria. E se del tanto atteso bonifico da 40 milioni di euro che doveva essere accreditato sul conto escrow della banca Bper in Lussemburgo per l’acquisto del club da parte dello sceicco Khalid Faleh Al-Thani non è giunta notizia, sul campo solo un gol al 118' e la serata di grazia del portiere di riserva Nikita Contini hanno evitato una figuraccia contro un generoso (ma pur sempre rimaneggiato) Ascoli, club che naviga nel centro classifica della serie cadetta.

Ci sono voluti tutti i tiri dal dischetto possibili per decretare la squadra che a gennaio affronterà la Fiorentina in trasferta negli ottavi di finale della Coppa Italia. E pensare che la serata sembrava essersi messa sui binari giusti dopo appena dieci minuti, quando il gol di Verre aveva portato avanti la squadra di Stankovic. Al 33', però, il pareggio di Collocolo ha fatto riemergere tutti i limiti di una squadra apparsa una volta di più in difficoltà, anche contro un avversario sulla carta inferiore. Ed è così che quando al 110' Donati ha firmato il sorpasso, i fantasmi di una débâcle storica hanno iniziato ad aleggiare pericolosamente sul Ferraris: ad allontanarli il guizzo di Caputo su assist di Augello, un gol che ha spezzato i sogni di gloria ascolani.

Ai rigori un mix di pregevoli trasformazioni e di esecuzioni da dimenticare. Ci sono voluti ventidue tiri, compresi quelli dei portieri: glaciale Contini nel suo turno da rigorista, coronato poi dalla parata sull'estremo difensore bianconero Guarna. Il popolo doriano, almeno per questa sera, può tirare un sospiro di sollievo. Le prospettive però non sono certo idilliache e la sfida di lunedì prossimo a Cremona, decisamente importante, è dietro l'angolo. Sicuramente (almeno sempre per il momento) più dei milioni attesi dallo sceicco.

Roberto Vassallo


Sei un tifoso? Ti occupi di un club di tifosi? Sei un appassionato di calcio?
Contattaci: daremo spazio ai tuoi pareri, umori e commenti sulla Sampdoria. Scrivi a redazione@lavocedigenova.it

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium