/ Sport

Sport | 29 ottobre 2022, 23:00

Serie A. Troppa Inter per questa Samp: niente impresa a San Siro per i blucerchiati, nerazzurri in scioltezza con De Vrij, Barella e Correa

Al “Meazza” finisce con un secco 3-0. Non basta un approccio coraggioso alla gara, la squadra di Inzaghi fa valere il maggior tasso tecnico e centra il quarto successo di fila tra campionato e Champions

Serie A. Troppa Inter per questa Samp: niente impresa a San Siro per i blucerchiati, nerazzurri in scioltezza con De Vrij, Barella e Correa

La difficoltà del match era ben nota a tutti, ma i tre punti di Cremona avevano in qualche modo acceso una piccola speranza nel cuore dei tifosi blucerchiati, usciti invece a bocca asciutta dal “Meazza” di Milano, con la Sampdoria domata senza diritto di replica da un'Inter in netta ripresa dopo il balbettante avvio di stagione.

In una serata particolare, con i tifosi nerazzurri che hanno abbandonato la Curva Nord una volta appresa la notizia della morte del capo ultras Vittorio Boiocchi, vittima di un agguato nei pressi della propria abitazione poche ore prima del fischio d'inizio, la squadra di Stankovic ha mostrato fin dalle prime battute personalità e intraprendenza, con pressing alto e circolazione di palla sorprendentemente fluida.

Troppo poco però per far male all'Inter, in gol alla prima mezza occasione creata: Calhanoglu, al 20', disegna la solita pennellata dalla bandierina, De Vrij stacca più in alto di tutti e Audero è battuto. La reazione (di nervi) degli uomini di Stankovic c'è, anche se i traversoni che piovono nell'area nerazzurra sono praticamente semplici passaggi ad Onana.

Quando le squadre sembrano avviarsi negli spogliatoi con una sola rete di differenza, arriva l'ingenuità della difesa blucerchiata che di fatto chiude il match: Bastoni, con una lunga sciabolata dalla propria trequarti, premia l'inserimento centrale del solito Barella, che scappa via alla marcatura dei centrali sampdoriani scaraventando il pallone in fondo al sacco.

Partita praticamente finita, nella ripresa l'Inter gestisce il risultato e trova il 3-0 con il coast to coast di Correa al 73'. Stankovic mischia le carte inserendo, tra gli altri, anche il giovanissimo attaccante 2003 Daniele Montevago, al debutto con la maglia blucerchiata.

Prima della lunga sosta per il Mondiale, sul cammino della Samp ecco Fiorentina e Lecce al “Ferraris”, inframezzate dalla trasferta di Torino contro i granata di Juric: un trittico di gare che i genovesi non possono permettersi di fallire.

Paolo Garassino


Sei un tifoso? Ti occupi di un club di tifosi? Sei un appassionato di calcio?
Contattaci: daremo spazio ai tuoi pareri, umori e commenti sulla Sampdoria. Scrivi a redazione@lavocedigenova.it

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium