Sanità - 25 novembre 2022, 15:10

"Gaslininsieme", nasce la nuova fondazione per raccogliere fondi per l'ospedale pediatrico genovese

Presentato oggi il nuovo modo per migliorare la raccolta di fondi destinati a una delle migliori eccellenze del nostro Paese nel campo della sanità pediatrica

"Gaslininsieme", nasce la nuova fondazione per raccogliere fondi per l'ospedale pediatrico genovese

È stata presentata questa mattina, alla presenza del sindaco di Genova, Marco Bucci, dell’assessore alla Sanità Angelo Gratarola e del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, la nuova Fondazione Gaslininsieme ETS (Ente del Terzo Settore), creata per sviluppare e valorizzare le attività di comunicazione e fundraising a marchio Gaslini. È stata costituita dalla Fondazione Gerolamo Gaslini e dall’Istituto Giannina Gaslini che ne sono Soci Fondatori.

Gaslininsieme è la naturale evoluzione delle attività di fundraising che – direttamente o attraverso l’Associazione Gaslini Onlus - l’Istituto G. Gaslini ha promosso e gestito fino ad oggi: Gaslini Onlus verrà incorporata all’interno della nuova organizzazione. Il “Sistema Gaslini” sarà così composto: l’Istituto Giannina Gaslini dal 1938 al servizio di tutti i bambini, la storica Fondazione Gerolamo Gaslini, che dal 1949 gestisce il patrimonio del fondatore a favore dell’ospedale, e la nuova Gaslininsieme che dal 2022 avrà il compito raccogliere e destinare nuovi fondi al Gaslini, uno degli ospedali pediatrici più importanti in Italia e in Europa, centro di eccellenza per la cura, la ricerca e la formazione scientifica e sanitaria dedicata ai bambini” spiega Edoardo Garrone, presidente dell’Istituto Giannina Gaslini e, da oggi, anche di Gaslininsieme.

“Oggi nasce un nuovo soggetto strettamente integrato con l’ospedale e la sua storica Fondazione: in coerenza con la storia e i valori del Gaslini, e al passo con i tempi, abbiamo creato una fondazione di partecipazione: un soggetto che si apre alla partecipazione di enti, imprese, terzo settore e individui. Oltre ai Fondatori (Fondazione Gerolamo Gaslini e Istituto Giannina Gaslini), avranno dignità e responsabilità di Soci anche i “Sostenitori” (aziende e grandi donatori) e i “Partecipanti” (donatori individuali). Anche le Associazioni che cooperano con l’Ospedale avranno un ruolo attivo in Gaslininsieme e beneficeranno di un migliore coordinamento globale delle attività, tutti potranno contribuire al successo del progetto con dimensioni, esperienze e capacità diverse, con lo scopo comune di aiutare chi aiuta i bambini” spiega il direttore generale dell’ospedale Renato Botti

 “Nel presentare oggi Gaslininsieme è importante ricordare la storia e la volontà del nostro fondatore Gerolamo Gaslini che, come è noto, all’inizio degli anni ‘30 del secolo scorso, decide di finanziare, esclusivamente con le proprie risorse, la realizzazione di un ospedale pediatrico a Genova, dotandolo di attrezzature all’avanguardia, per onorare la figlia Giannina, morta undicenne a causa di una peritonite. Nel 1949 decide poi, di donare - in vita- tutto il suo patrimonio per costituire la Fondazione che porta il suo nome, con lo scopo di devolvere le proprie rendite al potenziamento dell’Istituto, svolgendo un ruolo di indirizzo e supporto, non solo economico, nei confronti dell’ospedale – illustra il vicepresidente della Fondazione Gerolamo Gaslini, Piergiorgio Alberti -.In ciò consiste il sistema Gaslini: Ospedale e Fondazione che, nonostante le riforme sanitarie succedutasi via via negli anni, ha mantenuto nel tempo le proprie caratteristiche a dimostrazione della lungimiranza del fondatore. Ed è proprio in forza di questo loro peculiare rapporto che l’Istituto e la Fondazione -con il pieno appoggio di S.E. Mons. Marco Tasca, Arcivescovo di Genova e Presidente della Fondazione Gerolamo Gaslini - hanno deciso di dare vita a Gaslininsieme finalizzandola, principalmente, alla raccolta fondi. Il coinvolgimento e la partecipazione, la solidarietà e l’inclusione, la relazione forte e stabile lavoro-bambini, sono valori fondanti e distintivi del “Sistema Gaslini”.

“Il Gaslini evolve verso il futuro con la nuova Fondazione Gaslininsieme. Un modo per migliorare la raccolta di fondi destinati a una delle migliori eccellenze del nostro Paese nel campo della sanità pediatrica. Sono certo che questa importante novità permetterà di fornire un ulteriore supporto alla ricerca scientifica e al costante miglioramento strutturale e tecnologico dell'ospedale. Grazie al Gaslini per l'immenso lavoro che svolge per la nostra città è per tutta Italia” commenta il sindaco di Genova, Marco Bucci .

"Lo stesso nome della nuova organizzazione è un invito ad un coinvolgimento collettivo per quello che è uno degli ospedali pediatrici più importanti a livello europeo. Gaslininsieme si muove nel solco del suo fondatore, che quasi un secolo fa decise di farlo nascere con le proprie risorse, ed è un'ulteriore esortazione e stimolo per un amministratore pubblico. La sanità ligure ha bisogno del Gaslini e il Gaslini ha bisogno della sanità ligure. Insieme pubblico e privato possiamo farlo ancora più grande" ha dichiarato Angelo Gratarola assessore alla Sanità di Regione Liguria.

“Parte oggi una sfida ambiziosa per il Gaslini che ha come primo obiettivo quello di migliorare ulteriormente la cura e l’assistenza dei piccoli pazienti. L’ospedale pediatrico rappresenta per la Liguria un’eccellenza della ricerca e della formazione scientifica, a livello nazionale e internazionale, e grazie a Gaslininsieme sarà possibile contribuire al suo miglioramento tecnologico e digitale. Ma soprattutto, altro aspetto particolarmente rilevante, sarà possibile fornire un nuovo aiuto alle famiglie dal punto di vista dell’assistenza alle cure e dell’accoglienza. Oggi siamo qui per aiutare il Gaslini a diventare ancora più “grande” commenta il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti.

“La nostra missione è supportare la ricerca scientifica e l’assistenza del Gaslini, contribuire al miglioramento strutturale, tecnologico e digitale dell’ospedale, all’umanizzazione dei suoi ambienti e all’accoglienza per le famiglie. Oltre a sostenere l’offerta sanitaria dell’ospedale, il nostro lavoro è anche valorizzare le relazioni con le comunità di riferimento (famiglie, associazioni), promuovere e sostenere progetti di innovazione sociale per il territorio, rilevare e misurare i fabbisogni e i risultati raggiunti anche in termini di impatto e di valore sociale creato” conclude il presidente dell’ospedale Gaslini, Edoardo Garrone.

 “Ogni anno all’Istituto Giannina Gaslini vengono assistiti e curati migliaia di piccoli pazienti. Le richieste di cura arrivano da ogni parte d’Italia - circa il 42% da fuori Liguria - e da oltre 70 Paesi del mondo. La ricerca pediatrica deve evolvere costantemente, il parco tecnologico e le piattaforme digitali così come i macchinari, la strumentazione diagnostica e i dispositivi chirurgici, devono essere di ultima generazione e specificamente dedicati all’assistenza per il piccolo paziente. Se poi la patologia è complessa, la malattia rara o cronica, la degenza in ospedale può essere lunga e faticosa. I piccoli pazienti hanno bisogno di grande umanità di cura e di ambiente, le loro famiglie di accoglienza e ascolto. Il compito di  Gaslininsieme sarà quindi incontrare organizzazioni, aziende, singole persone disposti ad aiutare una grande realtà ospedaliera, un’azienda speciale che, con grande passione e competenza, svolge il mestiere più bello e difficile del mondo: studia, assiste e cura la malattia dei bambini” conclude Renato Botti, direttore generale Istituto G. Gaslini.

La direzione della Fondazione è stata affidata a Maurizio Luvizone, già segretario generale Gaslini Onlus.

Files:
 immagine campanga Gaslininsieme (6.1 MB)

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

SU