/ Politica

Politica | 03 dicembre 2022, 19:32

Ciclabile umana per una città più sicura per chi si muove in bici

Candia: "Va ripensata la mobilità a favore dei mezzi pubblici e della mobilità dolce per ridurre l'uso di auto e moto"

Ciclabile umana per una città più sicura per chi si muove in bici

La mobilità sostenibile è il nostro futuro. Per questo motivo oggi, anche con la pioggia, centinaia di persone hanno partecipato all’iniziativa di 30 associazioni di creare una ciclabile umana in via XX settembre. Lo abbiamo fatto per difendere le bike line, ovvero le linee rosse per i ciclisti spesso occupate da mezzi a motore e dal parcheggio selvaggio. Non è giusto”. 
Così la consigliera regionale della Lista Sansa, Selena Candia, tra le tante persone che oggi pomeriggio hanno partecipato all'iniziativa della “ciclabile umana” in via XX settembre.

Genova e la Liguria – aggiunge la consigliera regionale - devono ripensare radicalmente la mobilità, a favore dei mezzi pubblici e della mobilità dolce (bici e pedoni), per ridurre l’uso di mezzi privati come auto e moto”.

La mobilità sostenibile è la più importante infrastruttura che dobbiamo chiedere per Genova e la Liguria, non c’è molto da discutere – conclude Candia -. Nelle città dove ci si riesce a spostare con i mezzi pubblici a piedi e in bici si vive meglio. Non è solo una battaglia ambientale ma anche sociale, per migliorare la qualità della vita di tutte e tutti noi”.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium