Cronaca - 17 giugno 2024, 13:41

Quinto, crolla un marciapiede in corso Europa: ferite madre e figlia

La voragine si è aperta sotto i piedi della donna e della figlioletta. Le due hanno riportato solo qualche escoriazione. Accertamenti in corso

Quinto, crolla un marciapiede in corso Europa: ferite madre e figlia

Stavano camminando in corso Europa, all’altezza di Quinto, quando una voragine si è aperta sotto ai loro piedi facendole cadere.

È accaduto questa mattina.

L’asfalto ha ceduto improvvisamente facendo cadere le due in un buco di circa un metro e mezzo. Le urla della donna e della figlia, sul passeggino, hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti che si sono prodigati per aiutarle a uscire.

Prese in carico dai sanitari del 118, sono state entrambe trasportate in ospedale in codice giallo.

L’area è stata transennata e son in corso le verifiche del caso per capire quali sono le cause del crollo.

L'AGGIORNAMENTO DAL COMUNE

Dopo le prime operazioni a cura del personale di pronto intervento di Aster insieme alla Polizia Locale, si è provveduto al transennamento del marciapiedi per una lunghezza lineare di 50 metri, nel tratto compreso tra l’intersezione di corso Europa con via Monte Moro di Quinto fino allo spigolo di ponente del civico 3 di via Lorenzo Ghiglini.

In queste ore i tecnici di Aster stanno effettuando le prime ispezioni nel cunicolo sottostante, alto due metri, lungo circa 2 chilometri e caratterizzato dalla presenza di un tubo IRETI di 600 mm di diametro che corre fino a Nervi e, staffate sui muri laterali, le canaline per la fibra ottica.

Le ispezioni serviranno a capire la portata e l’entità economica dell’intervento di ripristino del marciapiedi, rispetto al quale si prevede la realizzazione di lavori in somma urgenza per accelerare il più possibile la restituzione del marciapiedi alla pubblica fruibilità.

Il cunicolo è coevo alla realizzazione di corso Europa, negli anni ‘60 del secolo scorso.

In base ai primi rilievi, l’ipotesi è che il crollo possa essere dovuto anche al microclima che si crea all’interno del cunicolo dove l’aria calda, a contatto con l’acqua fredda che scorre nel tubo dell’acquedotto, si condensa, interferendo con il piano originario di cemento armato, dotato di una carpenteria metallica interna che risulta intaccata dalla corrosione.

Nei prossimi giorni sarà eseguita un’ispezione totale in varie fasi per verificare dove sia necessario intervenire, non soltanto nel tratto di 50 metri interessato dal crollo e dal successivo transennamento, ma lungo tutti e 2 i km di lunghezza del cunicolo.

"Come prima cosa, ci dispiace che il crollo improvviso del marciapiedi abbia coinvolto delle persone e, in particolare, una nonna con la nipotina, a cui siamo vicini e che abbiamo sentito telefonicamente per sincerarci delle loro condizioni di salute – dichiara l’assessore comunale alle Manutenzioni Mauro Avvenente – L’incidente è da addebitare alla vetustà dei manufatti sottostanti alla strada di corso Europa, risalenti anch’essi a circa 60 anni fa. Le ispezioni in corso in queste ore saranno seguite da nuovi approfondimenti che consentiranno di valutare l’entità dei danni e di progettare un importante intervento di ripristino, attraverso il meccanismo dei lavori in somma urgenza, per cui ringrazio il vicesindaco e assessore Pietro Piciocchi. L’Amministrazione è concentrata al massimo su questa problematica, che intendiamo risolvere al più presto non solo nell’area impattata direttamente dal crollo, ma su tutto il cunicolo che corre da corso Europa fino a Nervi".

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

SU