Attualità - 27 luglio 2018, 18:47

Voltri, il porto finanzia due progetti di ‘rigenerazione urbana’

Vte risponde a un bando indetto dal Municipio VII Ponente e mette a disposizione trentamila euro. Saranno utilizzati per abbellire piazza Odicini e l’ingresso di Villa De Mari a Palmaro. Intanto, i commercianti si propongono per pagare i nuovi marciapiedi

Voltri, il porto finanzia due progetti di ‘rigenerazione urbana’

Il concetto chiave è ‘rigenerazione urbana’. Che è molto più completo, ampio e profondo rispetto a riqualificazione. Perché, oltre agli obiettivi materiali, ci si pone in questo caso pure quelli sociali, che sono il fine ultimo di un buon amministratore.

Con questa filosofia si sta muovendo il Municipio VII Ponente, in tema di lavori pubblici. Piccoli o grandi che siano, non ha importanza: la manutenzione va fatta di pari passo con un abbellimento urbano, allo scopo di migliorare la vivibilità.

A Voltri e Palmaro, nelle prossime settimane, due nuovi progetti andranno ad arricchire l’elenco d’interventi già realizzati dal presidente Claudio Chiarotti e dall’assessore municipale Matteo Frulio.

Il programma è stato presentato ieri pomeriggio in piazza Gaggero: “Si tratta - affermano Chiarotti e Frulio - del nuovo assetto di piazza Odicini e della risistemazione dell’ingresso e del corridoio centrale di Villa De Mari”. I lavori sono stati resi possibili grazie a un contributo concesso dal VTE – Voltri Terminal Europa, di circa trentamila euro.

“A inizio anno - spiega Chiarotti - il Municipio, nell’ottica appunto di perseguire i suoi scopi di rigenerazione urbana del territorio, ha emesso un bando, alla ricerca di sponsor intenzionati a dare una mano in questo senso. La primissima adesione è arrivata dal porto, ma in futuro potranno esserci altre realtà intenzionate a intervenire concretamente al nostro fianco”.

Secondo Chiarotti, la ‘rigenerazione urbana’ è “l’obiettivo politico del nostro Municipio. Più una cosa è bella e ben mantenuta, più porta le persone a frequentarla. Non basta sfalciare le aiuole. Bisogna rendere i posti accoglienti, perché in questo modo si combatte il degrado, non solo quello fisico ma pure quello sociale”.

Matteo Frulio, che per il Ponente ha la delega ai lavori pubblici, illustra gli interventi per piazza Odicini e Villa De Mari. “Nel primo caso, lavoreremo su un miglioramento della vegetazione e verrà posta in opera una nuova pavimentazione colorata, dello stesso tipo di quella già utilizzata per Villa Duchessa di Galliera e in altre parti della città. E’ un pavimento urbano atto a valorizzare i percorsi pedonali e a distinguerli dagli spazi riservati invece alle auto. Verranno poi ripristinati i punti d’ombra con nuovi alberi e piante”.

L’intervento del Municipio s’intersecherà con quello finanziato dai commercianti della piazza, uno dei ‘polmoni’ commerciali più vitali della delegazione: “I negozianti - dice Frulio - si sono proposti per finanziare i marciapiedi che portano ai giardini. In questo modo, la piazza verrebbe rivalutata nel suo complesso. Un lavoro molto bello”.

Il gesto dei commercianti è stato salutato con grande soddisfazione da Chiarotti: “E’ un bel segnale di quanto i voltresi tengano alla loro delegazione e vogliano farsi parte attiva nel percorso di miglioramento complessivo. Inutile dire che, una volta rinnovate, poi le cose vanno mantenute nel decoro. Per questo faccio appello al senso civico di tutti”. Sperando che non cada nel vuoto come purtroppo già accaduto per i Giardini Peragallo a Pegli: grosso investimento di Tursi e Municipio per portarli all’antico splendore, ma purtroppo nelle aiuole appena risistemate iniziano a comparire rifiuti e cartacce lasciate dai soliti incivili.

Tornando al Ponente, a Palmaro lavori su Villa De Mari, che a detta di tantissimi cittadini andrebbe utilizzata di più, anche per manifestazioni. “Qui interverremo - prosegue Frulio - sull’ingresso e lungo i viali d’accesso. Rifaremo le aiuole e altri piccoli interventi di sostituzione di piante ormai malate. Anche qui, se la Soprintendenza ce lo concederà, vorremmo utilizzare lo stesso tipo di pavimentazione colorata prevista per piazza Odicini e già posata a Villa Duchessa. Sono lavori molto attesi dalla cittadinanza, e spero che possano essere accolti positivamente e poi vissuti ancor più positivamente”.

Il ‘modello’ di aiuola sarà molto simile a quello che, da qualche settimana, dà il benvenuto alle persone che da Pra’ arrivano a Voltri, all’altezza del distributore Eni: un bel triangolo ben curato risistemato dal Municipio con l'Accordo Quadro Verde, con essenze mediterranee e Agapanthus (fiori gialli e blu come i colori dello stemma della delegazione).

La partecipazione di commercianti e aziende (in questo caso il porto) ai progetti del Municipio è un ottimo segnale: di come si possa fare politica e lasciare segni importanti anche quando le risorse a disposizione sono poche. Una bella lezione pure per i ‘cugini’ degli enti sovraordinati. 

Alberto Bruzzone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU