Attualità - 27 aprile 2021, 17:06

‘Progetto Arcobalinea’, 250 bimbi coinvolti ed è al via la consegna delle targhe in tutte le scuole (FOTO)

Agli studenti è stato chiesto d’immaginare un paese da favola dove i giardini e le piazze ridono quando i bambini giocano ed il sole porta così tanta allegria che anche la musica si tinge d’arcobaleno

‘Progetto Arcobalinea’, 250 bimbi coinvolti ed è al via la consegna delle targhe in tutte le scuole (FOTO)

‘Progetto Arcobalinea’ e 250 bimbi coinvolti: questa l’iniziativa del Municipio IX Levante che nasce dalla favola di Carlo Marchesano e che i bambini di alcune scuole dell’infanzia e delle elementari hanno illustrato, trailer della favola è ‘L’arcobaleno musicale e il virus... stonato’. Ai bimbi è stato chiesto d’immaginare un paese da favola dove i giardini e le piazze ridono quando i bambini giocano ed il sole porta così tanta allegria che anche la musica si tinge d’arcobaleno, il Paese del sole.

Qui regna la regina delle note che, innamorata della musica, all’alba saluta il sole con un concerto di musica a colori, gli strumenti suonano da soli, autentici artisti che pitturano le note; contrapposto al paese del sole c’è il grigio paese delle tempeste comandato dal generale temporale che ogni giorno manda fulmini, tuoni, venti, pioggia e grandine. Il suo obiettivo è conquistare il cielo azzurro del paese del sole con l’escamotage di una sfida sulle previsioni meteo: ‘Indovina il tempo che fa’. Illuso non immagina che la regina delle note raccolga sulla terrazza della reggia l’intera orchestra e che, con la bacchetta magica iridata orientata contro le nuvole del nemico, disegni nel cielo il pentagramma di note arcobaleno a circondare subito il suo paese e bloccare l’intrusione alla frontiera, col magico concerto ‘Serenello, tempo bello’. Il generale temporale tuttavia non s’arrende e comincia a studiare la ricetta magica per una pozione di ‘intonarumori’ per trasformare in ‘chiasso e fracasso’ tutte le ‘note arcobaleno’; se ci riuscirà i bimbi l’avrebbero scoperto leggendo la favola completa: “L’arcobaleno musicale e il virus... stonato”.

Di fatto l’iniziativa ha raccolto consenso e grande partecipazione in tutte le scuole: “Il nostro progetto ha entusiasmato insegnanti e alunni che hanno prodotto 250 disegni, - spiega l’assessora municipale Patrizia Arrighetti - a maggio tutti i disegni verranno esposti sulle vetrine di una finanziaria in corso Europa, molto visibile, così genitori, alunni, nonni, potranno vedere questi bei lavori”. Ieri pomeriggio il presidente del Municipio Levante Francescantonio Carleo e Arrighetti hanno iniziato la distribuzione delle targhe premio partendo dall’I.C. Borgoratti - San Martino: saranno diciassette le targhe donate alle varie classi del Municipio; le insegnanti e gli alunni hanno ringraziato il Municipio, con i suoi vertici ospiti, per questa iniziativa. “Un grande ringraziamento per la disponibilità e la collaborazione - ha risposto Carleo - al dirigente dell’I.C. Borgoratti-San Martino, al professor Paolo Tocco, alle insegnanti e agli alunni della scuola primaria Jessie Mario, per la partecipazione alle iniziative culturali e artistiche promosse dal Municipio Levante”.

Oggi è toccato alle scuole di Bavari e San Desiderio: nonostante la pioggia Arrighetti ha salutato i dirigenti e consegnato il riconoscimento finendo il giro del comprensivo, domani e fino a venerdì si va avanti con le altre targhe sulle quali c’è il messaggio per i bimbi: ‘Siete stati fantastici’. Le piccole cerimonie si sono svolte al sicuro, di concerto tra docenti e autorità, all’aperto nei cortili. Il ‘Progetto Arcobalinea’ lanciato dal noto scrittore savonese avrebbe dovuto svolgersi con la presentazione della sua fiaba già lo scorso anno prima della pandemia, iniziativa poi rivista e corretta che comunque ha potuto svolgersi anche se in forma differente e non in presenza: “L’importante era tenere occupati e distrarre i bambini - chiude Arrighetti - soprattutto nel periodo del lockdown”.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU