Economia - 06 maggio 2021, 16:00

Perché utilizzare un software per l'invio di mail

Analizziamo le 5 funzionalità fondamentali per un’email marketing software.

Perché utilizzare un software per l'invio di mail

I trend del mercato parlano chiaro: oggi si fa business online, cioè si raggiunge un maggior numero di persone (in qualsiasi parte del mondo) con una comunicazione diretta e virtuale. Arrivare all’utente finale non è semplice, bisogna adottare la strategia di comunicazione giusta.

Per raggiungere questo obiettivo basta scegliere un’email marketing software che consenta di modificare e personalizzare il layout della landing page, creare contenuti accattivanti selezionando un determinato template, automatizzare l’invio massivo delle newsletters e fornire un monitoraggio delle metriche (es: una media delle aperture delle email, un’analisi delle conversioni etc.).

5 funzionalità fondamentali per un’email marketing software

Quando si deve scegliere l’email marketing software da utilizzare nella propria azienda per la gestione della comunicazione bisogna valutare gli obiettivi del business da raggiungere (ovvero il numero e la tipologia di contatti a cui far arrivare il messaggio), la facilità di utilizzo, la deliverability (cioè il tasso di consegna delle email) e la capacità di automatizzare ogni invio ed infine il prezzo. Se bisogna tagliare le spese ed economizzare, sarà più opportuno optare per un tool gratuito che offra le stesse funzionalità di un software a pagamento (seppur sicuramente più limitate).

Prima di acquistarne uno o usufruirne gratuitamente è necessario verificare la compatibilità con le piattaforme di contenuti caso di un e-commerce.

Una volta selezionato il software sarà sufficiente seguire la guida passo passo per avere più dimestichezza con ogni singolo comando, dall’editor (come spostare i blocchi, come modificare il carattere o il colore, come aggiungere un’immagine, come inserire un link etc.) alla pianificazione dell’invio, dall’aggiunta della lista degli iscritti al canale (es. gli abbonati ad un servizio di newsletter) al monitoraggio dei risultati di una campagna o dell’invio di una newsletter ( da quanti sia stata aperta, letta, in quanti hanno cliccato sulla call to action e quindi stiano acquistando il prodotto sponsorizzato).

I report generati da un’email marketing software sono molto utili per valutare l’efficacia della propria comunicazione ( ovvero: se l’utente ha letto/aperto la newsletter significa che il titolo avrà catturato la sua attenzione e quindi la linea comunicativa adottata sarà quella giusta; al contrario, se un’alta percentuale di persone non hanno neppure aperto l’email ricevuta vuol dire che il messaggio sia risultato poco chiaro e di conseguenza bisognerà rivedere l’impostazione e renderla più accattivante).

Infine, ci sono alcuni programmi che consentono anche di organizzare un calendario di invii mediante autoresponder, snellendo così il flusso lavorativo con una pianificazione a regola d’arte. Il sistema invierà la newsletter o la comunicazione aziendale pianificata, nel determinato giorno all’ora prestabilita, all’elenco di contatti selezionati (sarà dunque necessario a questo punto che sia già stata creata una lista di contatti, suddivisibile per gruppi).

Con il giusto software di email marketing stabilire un rapporto di comunicazione con i potenziali acquirenti sarà molto più immediato, semplice e veloce. I programmi di email marketing si configurano infatti come alleati dei professionisti del digital marketing nella progettazione di newsletter e campagne.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU