#ILBELLOCISALVERÀ - 17 giugno 2021, 12:08

Silvestro Catelli: “Con la mia passione per l’arte e #BASECOGALLERY vorrei trasmettere emozioni e bellezza”

L’avanguardia: puntare sulla cultura per produrre benessere per la mente e per il corpo

Silvestro Catelli: “Con la mia passione per l’arte e #BASECOGALLERY vorrei trasmettere emozioni e bellezza”

La scorsa settimana ho incontrato Silvestro Catelli di Baseco s.r.l. di Villanova d’Abenga, in occasione dell’inaugurazione di ‘Save the Planet’, la personale dell’artista Mariangela Artese presso lo spazio #BASECOGALLERY .

In tale occasione abbiamo fatto due chiacchiere sull’importanza della bellezza e dei numerosi benefici che può apportare.

Effettivamente, ‘la bellezza ci salverà’ è un concetto celebre. Già Dostoevskij aveva intuito quanto fosse importante far entrare la bellezza nelle nostre vite, per stare e vivere meglio. Per lui, una sorta di terapia in un momento particolarmente difficile, come dimostra il suo amore per la Madonna Sistina di Raffaello: rimaneva ore ad osservarla, sempre  affascinato come la prima volta, per elaborare un dolore che altrimenti sarebbe stato impossibile da superare.

Ora, lo dice anche la scienza: la bellezza ci salverà. Infatti, una ricerca avviata nel 2012 dimostra una stretta connessione tra il godimento della bellezza e la salute psicofisica. Godere della bellezza dell’arte, ad esempio, contribuisce a migliorare le relazioni e favorisce la diminuzione del cortisolo, l’ormone dello stress. Secondo uno studio pubblicato nel 2020 su Phenomena Journal, rivista internazionale di psicopatologia, neuroscienze e psicoterapia, la pratica di arti o la sua fruizione possono diminuire la produzione del cortisolo anche del 50-60%. Quindi possiamo dire che, chi in qualche modo frequenta le arti, fa un dono prezioso alla propria salute.

Ne è convinto anche Silvestro Catelli, titolare di Baseco, che ha voluto realizzare la  #BASECOGALLERY negli spazi aziendali di Villanova d’Albenga.

Baseco è una piattaforma ambientale specializzata nella gestione di rifiuti pericolosi, del recupero dei rifiuti non pericolosi speciali e urbani e di servizi dedicati al mondo dell'ambiente e dell'ecologia. Catelli punta sull'unione tra arte e ambiente per portare in Liguria un progetto, forse unico sul territorio nazionale, lavorando con  la critica d’arte Francesca Bogliolo, l'Associazione ZEROVOLUME di Enrica Fracchia Morelli e Alessandro Scarpati  della Galleria Artender di Alassio al ripristino di parte degli spazi interni, ora adibiti a pareti espositive.

Lo scopo dell’iniziativa è permettere al pubblico, e in primis ai collaboratori dell'azienda, di fruire dei numerosi benefici apportati dalla presenza del bello”, sono le parole di Catelli, grande appassionato di arte.

Da tempo gli spazi di Baseco ospitano opere artistiche di pregio, realizzate sulle pareti del capannone da personalità di spicco del mondo dell'arte contemporanea – sottolinea Catelli -  Dal 2014 organizziamo mostre a tema. Siamo già all’ottavo evento e abbiamo sempre riscontrato un grande interesse da parte del pubblico”.

“Save the planet” di Mariangela Artese, artista italiana che oggi vive a Bilbao alla quale è legato da una bella collaborazione, è  una mostra ricca di opere intense, caratterizzate dalla presenza di elementi, colori e luci naturali che invitano a prendersi cura della nostra Terra. L’artista, attraverso le sue opere, vuole far rivivere il bambino interiore che portiamo dentro, la nostra parte più pura, spontanea e creativa che a volte dimentichiamo di avere.

Una grande opera con un cuore rosso pieno di fiori catalizza l’attenzione per l’intensità alla #BASECOGALLERY. Trasmette una grande emozione, una riflessione su quanto bisogno ci sia di attenzione, amore e gentilezza.

C’è bisogno di cuore e passione, da trasmettere anche a chi non ce l’ha. Mi piace pensare che con le mie attività io possa in qualche modo regalare un’emozione facendo entrare le persone in connessione con la bellezza”, racconta Silvestro.

Arte non solo in azienda, ma anche 'itinerante', con le raffigurazioni della Artese sui mezzi di lavoro: ora camion e furgoni sono opere d’arte viaggianti che stimolano l’interesse di chi li incontra per strada anche con l’hashtag #seguilafoglia.

Un ‘capitano d’azienda’ che mi ha colpito per la generosità dimostrata, l’attenzione, per l’avanguardia del pensiero. Lo dimostrano anche gli interventi realizzati in azienda, grazie ai quali alcune aree sono state destinate a palestra, spazio basket e zona comfort per i collaboratori,“Perché mi fa piacere che possano svagarsi durante i momenti di pausa”.

Ripartire dalla bellezza e puntare sulla cultura per produrre benessere per la mente  e per il corpo mi sembra un’ottima idea.
#ilbellocisalverà

Maria Gramaglia

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU