Cultura - 19 giugno 2021, 15:30

Liguria: invasori, terrore e la conquista dei Romani

Quando i Galli invasero la pianura padana costrinsero i liguri ad arretrare sulla costa e a far fronte ad invasioni e saccheggi, fino ad organizzarsi per ottenere la libertà

Liguria: invasori, terrore e la conquista dei Romani

I Romani vennero a contatto con la Liguria durante le Guerre Puniche risalenti a circa 250 anni prima di Cristo: le tribù liguri lottarono con forza e riuscirono a resistere per decine d’anni, ma infine dovettero sottomettersi all’Impero.

I Romani si assicurarono il possesso definitivo della regione soltanto con la costruzione delle grandi strade consolari come l’Aurelia che partiva da Roma fino a raggiungere la Gallia costeggiando il Tirreno e il Mar Ligure.

Con la caduta dell’Impero Romano la Liguria subì il saccheggio delle invasioni barbariche a causa degli Eruli, dei Goti e dei Bizantini che ci rimasero a lungo; dopo l’ennesima invasione, questa volta dei Longobardi, fu sconvolta totalmente fino ad essere saccheggiata dai Franchi.

Una leggenda narra che sia stato l’eroe greco Ercole durante il suo viaggio di ritorno dalla Spagna il primo che riuscì, fra le insidie degli abitanti e le aspre difficoltà del territorio ligure, ad aprirsi un passaggio lungo la costa che si sviluppò poi negli anni nella nota via Aurelia.

Tornando alle invasioni in Liguria i guai da raccontare non sono ancora finiti in quanto toccò poi agli assalti dei pirati saraceni e normanni che diffusero il terrore sulla costa.

Dopo l’anno mille vi fu una vera e propria rinascita e la vita civile rifiorì col sorgere dei liberi Comuni, ovvero le città sparse lungo la costa che si unirono contro la minaccia dei pirati e resero sicura la navigazione fino a riuscire a far funzionare nuovamente i traffici marittimi.

Grazie a questa unione la Liguria arrivò ad avere città forti e floride che poterono ribellarsi al dominio feudale per poi governarsi da sé; Genova fu la prima città che s’istituì a libero Comune per dar vita ad un periodo storico incredibile.

Segui l’autore si Instagram (dario111982) e su Facebook (dario rigliaco autore) per rimanere aggiornato sui tanti progetti letterari, cinematografici e non solo legati al territorio.

Da segnalare inoltre, dello stesso autore di questa rubrica, la nuova pubblicazione “leggendaria” disponibile su Amazon: “Bretagna: miti misteri e leggende”. Link diretto: https://www.amazon.it/Bretagna-misteri-leggende-Dario-Rigliaco/dp/B092411YPD/ref=sr_1_2?dchild=1&qid=1619208983&refinements=p_27%3ADario+Rigliaco&s=books&sr=1-2 Inoltre tante curiosità da scoprire su “Il medioevo in 333 risposte”, oppure le storie da brividi legate alla nostra penisola: “Streghe, Diavoli e altre leggende italiane”, “Miti&Misteri della Liguria”, “Avenius” o “Il Libro delle Pandemie”, per conoscere la storia degli avvenimenti pandemici del passato prima dell’attuale Covid.

Se sei a conoscenza di una leggenda o una storia da raccontare legata alla Liguria, e vuoi farla conoscere, oppure sei stato protagonista di una storia oscura e misteriosa, puoi scrivere all’autore che la prenderà in considerazione: dariorigliaco@gmail.com.

Dario Rigliaco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU