Politica - 26 luglio 2021, 14:47

Al via la nuova raccolta porta a porta in corso Italia: 62 esercizi commerciali coinvolti (FOTO)

Si comincia il 2 agosto grazie alla collaborazione tra Comune, Amiu e Bagni Marina Genovese: coinvolti 14 stabilimenti balneari, 27 bar e 18 gelaterie; in distribuzione il materiale informativo

Al via la nuova raccolta porta a porta in corso Italia: 62 esercizi commerciali coinvolti (FOTO)

Al via la nuova raccolta porta a porta in corso Italia. Saranno rimosse 16 postazioni multi materiale sul lato mare della promenade genovese. Da lunedì 2 agosto si avvia, nel Municipio VIII Medio Levante, il nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta che coinvolgerà 14 stabilimenti balneari, 27 bar, 16 gelaterie, tre discoteche e due gelaterie: una vera rivoluzione che cambierà il volto della storica passeggiata di corso Italia.

Il ‘Progetto differenziata in Corso Italia’ è stato presentato sabato, sulla Terrazza Bagni San Nazaro, da Matteo Campora, assessore all’Ambiente e ai rifiuti; Paola Bordilli, assessore al Commercio; Francesco Vesco, presidente Municipio VIII Medio Levante; Tiziana Notarnicola, assessore all’Ambiente del Municipio Medio Levante; Davide Grossi, direttore generale Amiu Genova; Daniele Camino, presidente Bagni Marina Genovesi e Massimo Stasio, presidente provinciale SIB - Sindacato Italiano Balneari.

Alle 62 attività coinvolte Amiu sta consegnando i contenitori per la raccolta differenziata di vetro, carta e cartone, plastica e lattine, organico e secco residuo. Nelle prossime settimane saranno rimosse le 16 postazioni multi materiale che ad oggi occupano il lato mare della promenade genovese. “Arrivare alla rimozione dei cassonetti lato mare passando al porta a porta è un risultato importantissimo per una delle zone della città più frequentate soprattutto nei mesi estivi - ha annunciato Campora - E raggiungerlo nei mesi estivi significa risolvere non un problema, ma molti e in un colpo solo: a cominciare dai cattivi odori e al degrado e passando anche dalla possibilità di utilizzare gli spazi occupati dai cassonetti per altre destinazioni, da ulteriori posti moto e per disabili ad aree di carico e scarico”.

Bordilli ha aggiunto: “Questo nuovo sistema di raccolta porta a porta va a soddisfare un’esigenza che gli operatori e gli esercizi commerciali di corso Italia avevano espresso da tempo: la necessità di trovare una soluzione al problema del conferimento dei rifiuti nei cassonetti lato mare. Insieme all’assessore Campora stiamo avviando azioni che vanno a efficientare e migliorare la raccolta rifiuti per gli esercizi commerciali. È importante che anche i commercianti della nostra passeggiata a mare, che sarà valorizzata nel progetto Waterfront di Levante, abbiano aderito all’iniziativa che migliora il decoro e la pulizia di corso Italia”.

Intanto è in fase di distribuzione, presso gli esercenti, il materiale informativo in cui viene spiegato come realizzare correttamente la raccolta di corso Italia, attività che sarà implementata attraverso una specifica campagna di informazione e comunicazione destinata anche ai clienti dei diversi esercizi commerciali.

Si arriva finalmente alla risoluzione di un problema che più e più volte era stato sottolineato: “Il sistema di raccolta dei rifiuti su corso Italia finalmente risponderà alle esigenze di chi corso Italia lo vive quotidianamente - ha commentato il presidente del Municipio Levante Francesco Vesco - non solo dagli esercizi commerciali, ma anche da cittadini e turisti. È un risultato che dimostra l’importanza della cooperazione tra Istituzioni, Amiu, i Bagni Marina Genovese e di tutti gli esercizi coinvolti”.

Davide Grossi ha illustrato il progetto: un servizio giornaliero di ritiro delle diverse frazioni di materiale nella fascia mattutina da agosto fino a settembre. “Dall’estate 2022 la cadenza giornaliera del servizio inizierà dal mese di giugno per tre mesi. Da ottobre a maggio cambieremo le frequenze garantendo tutti i giorni il ritiro dell’organico, bisettimanalmente quello della carta, plastica e metalli con il residuo secco, mentre il vetro sarà raccolto settimanalmente”.

La difficoltà del conferimento dei rifiuti nelle postazioni stradali lato mare è un problema già segnalato, che provoca problemi di pulizia e di degrado del lastricato della passeggiata. Daniele Camino, visto il passato ruolo di Grossi nel consiglio di amministrazione Bagni Marina Genovese, ha spiegato come sia stato naturale sottoporre alla sua attenzione la questione.

“Abbiamo quindi lavorato insieme, con il supporto della zona territoriale Levante, per approdare ad un progetto di più ampio respiro e organizzare un servizio strutturato”. Oltre il montaggio di pannelli informativi per ciascun tipo di contenitore, è nata la campagna di comunicazione ‘Differenziatissima 2021’ su iniziativa di Bagni Marina Genovese e con sponsor il consorzio Comieco e ReLife, e anche una gara ‘a punti’ che a fine stagione premierà gli esercizi più virtuosi.

“Il progetto è piaciuto subito - chiude Massimo Stasio - La categoria che rappresento è indissolubilmente legata all’ambiente e alla difesa dell’ecosistema, perché è la ragione stessa del proprio lavoro e della propria impresa. Quanto proposto da Amiu e Bagni Marina Genovese e da noi appoggiato è la conferma che solo facendo ‘sistema’ possiamo aiutarci per risolvere il grande problema dei rifiuti e lavorare insieme per un futuro più sostenibile”.


Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU