Municipio Centro Ovest - 01 agosto 2021, 17:45

Alberto, a 78 anni campione d'Italia nel ballo liscio insieme alla moglie Anna Maria (FOTO)

Pensionato di Poste italiane, Alberto ricorda la sua vita in pista insieme alla moglie. Due volte campioni d’Italia, sbaragliando gli avversari in terra emiliana, icona del ballo. Molte esibizioni ovunque e tantissime gare regionali vinte nel loro carnet

Alberto, a 78 anni campione d'Italia nel ballo liscio insieme alla moglie Anna Maria (FOTO)

La danza è come e talvolta meglio dello sport per Alberto Brancalion, pensionato delle Poste di Sampierdarena, ballerino in coppia con la moglie Anna Maria, due volte campione d'Italia del ballo liscio e vincitore di moltissime gare a livello regionale in Liguria, grande passione e capacità e che invita a non esitare ad andare in pista per ballare perché, assicura, “la danza, il ballo, fanno bene a spirito e corpo”.

“La danza tiene in allenamento - conferma - fa bene fisicamente perché ti muovi, ma soprattutto fa benissimo alle articolazioni e pure alla mente in quanto stimola e allena la memoria. È importante in un ballerino, che deve ricordare i movimenti ed il resto”.

Dai campionati vinti a insegnare il ballo è stato il suo iter di passione e vita, visto che ora, a 78 anni portati benissimo (“grazie anche al ballo”, sottolinea), non ha più l'età dei campionati per cui nell'arte dove è eccelso con Anna Maria, ha raggiunto il titolo di maestro per tramandare questa sua grande passione.

“Felice oltretutto - narra Brancalion - di aver portato l'onore di Genova ad affermarsi in Italia”. Ma a fermare il ballerino è stato il Covid, che ha costretto alla chiusura le sale da ballo e che quindi da quasi due anni non sentono più musica, né vedono gli agili movimenti dei ballerini. E le vittorie di Alberto ed Anna Maria valgono anche il doppio visto che sono state ottenute proprio nella terra del liscio, l'Emilia Romagna, dove ballare è come mangiare e i ballerini pullulano, affermandosi comunque su coppie di tutta Italia.

Almeno sedici nelle finali. “Abbiamo vinto a Bologna nel 2007 - rievoca il sampierdarenese, ex Poste Italiane - ed a Rimini nel 2014 contro altre coppie forti. In questa occasione avevamo 16 coppie di avversari, tutti molto bravi e preparati. Ricordo quei momenti con emozione e felicità. È stata una bella emozione ed una grande soddisfazione arrivare al primo posto, gradino più alto del podio. Ma ricordo con piacere anche esibizioni che abbiamo fatto in varie parti d'Italia, molte in Piemonte, nell'astigiano. Mentre ci siano affermati davvero tante volte nei campionati regionali in Liguria. Molte le nostre vittorie”.

“Purtroppo ora la pandemia ha fermato tutto e le sale da ballo più di altro, per cui al momento la nostra attività è ferma, ma appena possibile torneremo in pista”, annuncia Alberto Brancalion che informa come lo stop forzato all'attività non rallenti certo la passione. E in veste di maestro di ballo fa sapere, a chi non fosse particolarmente erudito nella danza, che la specialità sua e di consorte è il ballo liscio, che comprende valzer, mazurka e polka. “Poi - dice - c'è il ballo da sala, con valzer lento, tango e foxtrot”.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU