Attualità - 05 agosto 2021, 11:02

Un nuovo supermercato a Voltri, il quartiere avrà la sua Coop

Tra i residenti c’è chi critica la nuova apertura e chi invece spera di vederla realizzata quanto prima

Un nuovo supermercato a Voltri, il quartiere avrà la sua Coop

L’ex Lanificio Bona saluta definitivamente Voltri. Al suo posto un nuovo supermercato. Una Coop “gigante” occuperà l’area. Viene definita immediatamente così tra i residenti della cittadina che alla notizia ufficiale criticano e riversano sui social il malumore e il dissenso per l’apertura di un altro supermercato.

Diminuiscono le persone e aumentano i supermercati. Non c’è logica in questa città”, commenta Lina che ricorda in maniera nitida il lanificio assieme ad un’amica.

Ci sono molti negozi di alimentari nella delegazione e grandi supermercati dove i prezzi sono onesti, non vedo la necessità di aprire una Coop”.

Tra i contrari e gli scettici anche molti entusiasti, come Giovanna che alla domanda circa cosa ne pensa afferma prontamente e con un sorriso che si nasconde dietro la mascherina: “Finalmente, mancava. Sono contenta, e penso sia positivo il fatto che si investa ancora qui. È un bel segnale e spero tutti lo capiscano”.

Angelo, 55 anni, invece, pone maggiormente l’attenzione sul progetto e sulla possibilità di un cambio della circolazione. “Spero solo non crei code e disagi. Ci saranno più posteggi e questo credo sia un bene. C’è concorrenza ora più che mai tra le grandi catene, ma qui la Coop non c’è”.

Effettivamente, le polemiche negli ultimi mesi non sono mai mancare proprio per la concorrenza e la presenza sul mercato di grandi catene di distribuzione, assoluta e in contrasto proprio Esselunga.

Ma il progetto, ad oggi, sulla zona di Voltri pare molto chiaro. La Coop occuperà i mille metri quadrati dell’area dove una volta c’era il lanificio Bona, che rimane sulla sponda destra del torrente Leira.

Sarà Talea che, ottenuta la possibilità, si occuperà della costruzione e ristrutturazione edilizia. Saranno compresi nell’area ben 90 posteggi ma 60 saranno ad uso pubblico e per questi, dal mese di settembre, inizieranno i primi lavori.

Ci vorrà il nuovo anno per attendere il via dei lavori previsti per l’intera area. Si ventila anche la possibilità di un cambio alla viabilità ma nulla sembra ancora certo. La realizzazione completa non la vedremo prima di un anno e nel mentre, in base a concessioni e permessi vedremo l’evoluzione di Talea che vorrebbe anche riqualificare l’accesso a levante di Villa Duchessa di Galliera

Chiara Manganaro

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU