Politica - 05 agosto 2021, 16:25

Piazza Vittorio Veneto al centro dell’insicurezza e del degrado

Fontana (Lega): "Una piazza da paura, il nodo centrale di Sampierdarena è da riqualificare subito"

Piazza Vittorio Veneto al centro dell’insicurezza e del degrado

Tanto degrado e scarsa sicurezza a Sampierdarena, e la capogruppo della Lega Lorella Fontana chiede alla giunta di porre maggior attenzione all’area di Piazza Vittorio Veneto. 

“È un quartiere che sembra essere abbandonato ma la situazione più difficile si riscontra nei pressi di Piazza Vittorio Veneto” specifica Lorella Fontana.

Sampierdarena è un quartiere di Genova tra i più colpiti da una sicurezza insufficiente oltre che dal degrado.

Piazza Vittorio Veneto è la zona più degradata, sia dal punto di vista ambientale che sociale. 

I portici che danno sulla piazza sono spesso dimora di barboni e sbandati che usano il terreno come luogo dove fare i loro bisogni. L’aria è irrespirabile specie adesso che siamo in estate e la sicurezza è ridotta ai minimi termini; “Sembra di stare nel terzo mondo” commenta la capogruppo. 

Inoltre, la zona del parcheggio taxi che di giorno è molto frequentata, di notte è teatro di risse, spaccio e consumo di droghe oltre ad essere frequentata da balordi che spaccano bottiglie e sporcano per terra. 

Per non parlare del marciapiede della piazza che è ridotto ad una lordura, oltre alle panchine che non sono utilizzate dai comuni cittadini, ma da sbandati, ubriachi, e tossici. 

Persino i taxisti che fanno il turno di notte nell’apposito spazio non si sentono al sicuro davanti ad un simile scenario. 

“Ho informato gli assessori competenti affinchè si trovi una soluzione a questa assurda situazione. Chiedo inoltre di attenzionare maggiormente i barboni che soggiornano sotto le impalcature dei portici, dato che la loro sicurezza è a rischio” continua Fontana “Si dovrebbe predisporre un lavaggio a caldo dei portici e del marciapiede che sono in condizioni igieniche pessime, oltre a levare le panchine dal marciapiede stesso per evitare a persone poco raccomandabili di sedersi” 

Anche le forze dell’ordine, sempre secondo la capogruppo, dovrebbero fare la loro parte con lo stazionamento di una pattuglia nelle ore serali, oltre al passaggio ripetuto di volanti in modo da scongiurare scenari di degrado sociale e consentire una maggiore sicurezza dei taxisti specie nelle ore notturne.

Chiara Manganaro

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU