Attualità - 22 maggio 2022, 11:30

Le splendide fioriere del lungomare curate dal Comitato Pegli Bene Comune

Il gruppo, da sempre in prima linea per il decoro della delegazione, ha adottato alcuni vasconi in passeggiata, grazie a un patto di collaborazione con il Municipio VII Ponente. Nei giorni scorsi sono state donate piante e fiori al Comitato Lungomare Canepa: un bel gesto di amicizia

Le splendide fioriere del lungomare curate dal Comitato Pegli Bene Comune

Se in giro per Pegli si notano fioriere ben tenute e con magnifici esemplari, quasi sicuramente il merito è del Comitato Pegli Comune, che è dietro a tantissime opere di decoro urbano della delegazione, da parecchi anni e con lo stesso e immutato impegno. È stato proprio questo affiatato gruppo di ragazze e di ragazzi che, grazie a un patto di collaborazione siglato con il Municipio VII Ponente, ha compiuto nei giorni scorsi un radicale restyling delle fiorire, ottenute in ‘adozione’ nella zona del lungomare.

“Con l’inizio della bella stagione - raccontano i membri del Comitato, in particolare con Roberto Bordi che si è preso molto a cuore questo progetto - abbiamo messo a dimora alcune piccole Tagetes, che con il tempo cresceranno garantendo un’abbondante fioritura gialla e arancione, gli stessi colori luminosi che ci stanno regalando le Euryops (margherite gialle) e le meravigliose lantane di varietà ‘camara’”.

Il Comitato Pegli Bene Comune tiene a ricordare che se tutto questo è stato possibile, è anche grazie alla collaborazione con alcuni dei commercianti le cui attività si affacciano sulle fioriere in questione: “Mimmo Acconciature e Agenzia Immobiliare Peglicasa, che già l’anno scorso ci aiutavano a bagnare le fioriere nella stagione estiva, a cui quest’anno si sono aggiunti anche Primadonna Pegli, Corazon Bar e Dpam Italia, che garantiranno la regolare irrigazione dei fiori, oltre ad aver contribuito economicamente all’acquisto del nuovo tubo di irrigazione e dei nuovi cartelli che informano i cittadini sulla nostra iniziativa.

Sono cartelli che riportano anche i nomi del Municipio VII Genova Ponente, sempre disponibile ad aiutarci nella manutenzione degli spazi verdi e non solo, del Garden Robiglio, che ci fornisce gratuitamente piante e consigli su come abbellire il verde di Pegli, e del Comitato Una Piazza Per Pegli, con il quale collaboriamo volentieri per la riqualificazione del nostro verde pubblico”. Secondo Pegli Bene Comune, “è una sinergia tra varie realtà del territorio che ci piacerebbe replicare anche in altre zone di Pegli, dove spesso manca il verde che tanto ci aiuta a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo e a rendere più colorato, allegro, decoroso e accogliente il nostro quartiere. Per questo se un negoziante intende abbellire il suo affaccio sulla strada, noi siamo a disposizione per provare a dare qualche suggerimento”.

Intanto, il Comitato Pegli Bene Comune nei giorni scorsi si è reso protagonista anche di una bella collaborazione con Sampierdarena: “Abbiamo regalato con grande piacere alcune piantine di Tagetes al Comitato Lungomare Canepa, che da tempo lotta per la riqualificazione di via Sampierdarena e di tutta la delegazione, schiacciata da tante servitù. Il Comitato Lungomare Canepa ha allestito, a fianco dell’omonimo lungomare di cui purtroppo rimane solo il nome, una bella aiuola fiorita, simbolo della rinascita del quartiere che gli abitanti di Sampierdarena auspicano possa avvenire rapidamente.

Il Comitato Pegli Bene Comune crede molto nell’unione di forze tra le associazioni del territorio per migliorare la qualità di vita dei cittadini attraverso proposte e progetti in grado di incidere attivamente e concretamente sul tessuto sociale e urbano. Ringraziamo il Comitato Lungomare Canepa per la grande battaglia che sta portando avanti in nome di Sampierdarena, un quartiere che come Pegli appartiene al Ponente e dove urgono processi di rigenerazione urbana per trovare un nuovo equilibrio tra lavoro, sviluppo e ambiente”.

C’è chi lavora per mettere contro le delegazioni (sul tema dei depositi costieri), ci sono persone che abboccano e si prestano a questa strategia inaccettabile (qualche comitato molto vicino al sindaco), e poi ci sono comitati intellettualmente onesti che rispondono con il gesto più bello che ci sia: regalandosi dei fiori. Questo vuol dire essere cittadini genovesi.

Alberto Bruzzone

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

SU