Attualità - 25 maggio 2022, 13:45

La panchina dipinta di lilla indica la gentilezza. La prima a Genova sarà inaugurata a Villa Scassi

Iniziativa già in atto in varie parti d’Italia, mancava sotto la Lanterna, dove la giornalista e mamma Valentina D’Amora e l’asilo Baby Sapiens sono riusciti a farla dipingere presso lo spazio verde di Sampierdarena. L’inaugurazione il 30 maggio

La panchina dipinta di lilla indica la gentilezza. La prima a Genova sarà inaugurata a Villa Scassi

La gentilezza è di colore lilla e con questa tinta dipinge una panchina dedicata a questo nobile sentimento nel piccolo parco di Villa Scassi a Sampierdarena, prima a Genova del genere. Un simbolo, com’è la panchina pitturata di rosso per le donne. È in fase di allestimento, dopo una mano di pittura, e sarà inaugurata lunedì 30 maggio, decorata opportunamente dalla pittrice Mara Fedele e che vi scriverà anche un aforisma sulla gentilezza. Il tutto organizzato e sotto la regia dell’asilo Baby Sapiens, pure questo a Sampierdarena e non lontano dal polmone verde della delegazione.

A dare l’input determinante all’iniziativa e la primogenitura genovese alla panchina nella villa della delegazione ponentina, Valentina D’Amora, giornalista, ma soprattutto mamma di una bambina dell’istituto, che spiega di aver saputo da una collega di Torino del progetto nazionale.

“Ho preso spunto e ispirazione - dice - e ho pensato di replicare questa bellissima iniziativa anche sul territorio sampierdarenese, che è dove sono nata e cresciuta e scelto di continuare a vivere e crescere mia figlia. Ho provato a realizzare il progetto e ci stiamo riuscendo. Da parte sua l’asilo nido ha pubblicato un post dove inizia la comunicazione dell’iniziativa citando Seneca, che magistralmente affermò come ‘ovunque ci sia un essere umano, vi è possibilità di gentilezza’”. 

“L’etimologia del termine gentilezza rimanda all’importanza del contesto sociale con cui l’uomo interagisce - afferma lo scritto - e negli anni il concetto di gentilezza è mutato, fino ad arrivare ai giorni nostri in cui la gentilezza, si configura con la nobiltà, ma non quella di sangue, bensì quella d’animo: è un valore innato nell’uomo e che l’uomo ha il compito di esprimere al meglio, innalzando la propria anima attraverso la bellezza e tutto ciò che ad essa è connesso”.

Quindi invita a costruire gentilezza per un mondo migliore, “a partire dai bambini: la panchina viola ha un valore simbolico, non farà diventare gentili le persone, ma ci dovrebbe ricordare di esserlo sempre”.

E certamente la location della panchina ‘gentile’ non poteva essere più opportuna che in una villa, meta di tanta gente, e tanti bambini che vi giocano e trascorrono ore liete. Lo scopo dell’iniziativa nazionale e ora presente a Genova grazie a mamma Valentina e al Baby Sapiens, è quello di recuperare cortesia soprattutto dopo l’ostico momento della pandemia, che oltre al resto e al dramma intrinseco di perdite di vite umane, ha esacerbato spesso gli animi, fatto un po’ perdere il senso di gentilezza e altruismo. Anche il colore di una panchina può richiamare ed essere simbolo e indicazione di valori importanti e aiutare a crescere la società civile. “Un luogo, insomma, dove ogni gentilezza è consentita”, indica ancora il post dell’istituto.

Dino Frambati

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

SU