Eventi - 29 novembre 2023, 13:00

'Ho messo gli stivali gialli': il commovente ricordo di Anna Solaro in scena al Teatro dell'Ortica

Appuntamento sabato prossimo, in omaggio all'amatissima artista e insegnante di recitazione mancata un anno fa

'Ho messo gli stivali gialli': il commovente ricordo di Anna Solaro in scena al Teatro dell'Ortica

Sei sedie vuote per altrettante attrici, che salgono in punta di piedi sul palco e che iniziano a ripetere, quasi come un mantra: “Ognuno fa come può, come si sente, senza essere giudicato”. 

Sono parole di Anna Solaro, attrice, regista ed educatrice scomparsa prematuramente il 28 novembre 2022, celebrata e ricordata dallo spettacolo ‘Ho messo gli stivali gialli’, reading del suo libro omonimo andato in scena al Teatro della Tosse e che sarà possibile rivedere sabato 2 dicembre al Teatro dell’Ortica, in quella che è stata un po’ la sua casa. 

Appassionata, altruista, mai capricciosa nonostante i suoi ricci indomabili, Solaro è stata faro e guida per tutte le persone che hanno avuto il piacere di lavorare con lei, di viverne il calore umano e la delicatezza profonda. Lo sanno bene Mirco Bonomi ed Eugenia, il marito e la figlia, che dopo la perdita hanno voluto trasformare le sue parole, scritte come piccoli sfoghi in lunghi post su Facebook, in un testo da leggere, rileggere, in grado a sua volta di decifrare i complicati caratteri di cui spesso è composto il dolore che ci abita. 

Dalla diagnosi alle terapie, passando per i momenti in cui sentirsi malata non corrisponde ad avere una malattia, ‘Ho messo gli stivali gialli’ è necessario e urgente non solo per chi ha conosciuto Solaro, ma anche per chi ha bisogno di un nuovo punto di vista su quel che riguarda tutti noi: l’amore, la famiglia, il prendersi cura e, talvolta, anche la malattia.  

In un vortice di voci femminili, che sono tutte Anna pur essendo anche figlie, amiche, pazienti conosciuti in ospedale e medici, ci si perde nella potenza delle parole che riescono sempre a dar forma a un’emozione, anche quando sembra impossibile. La consapevolezza di quanto il tempo possa mutare sapendo di non averne ancora tanto quanto ci si sarebbe aspettati, la paura di non rivedere un luogo tanto amato, la speranza di un progetto d’amore che continua sono solo alcuni dei messaggi che Solaro ha lasciato in eredità a tutti noi, in quello che è stato definito il “diario di un viaggio che non volevamo fare” dalla sua famiglia.

E proprio come in un diario di viaggio ci sono profumi, sapori, consistenze, stupore: lo stupore non solo delle cose belle, ma anche di quelle inaspettate e terrificanti. Per rubare alcune parole dalla protagonista: “È cercare di cogliere le opportunità che la vita ti offre. Per cambiare. Per guarire da tutto il resto. Rimanendo a bocca aperta, stupiti”. 

In scena: Claudia Benzi , Nicoletta Tanghèri, Ilaria Piaggesi , Federica Barbaglia, Giulia Mattola e Francesca Santamaria Amato, con la partecipazione di Eugenia Bonomi.

Chiara Orsetti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

SU