Attualità - 04 aprile 2024, 15:07

Alberi malati nel cantiere della stazione metro Corvetto: un leccio abbattuto. Il Comune: “Sarà sostituito”

L’assessore Avvenente risponde in consiglio comunale, problemi anche per una palma dell’area: “È emersa la presenza di punteruolo rosso. C’è un rischio che anche questa pianta possa subire gli effetti nefasti di questo parassita”

Alberi malati nel cantiere della stazione metro Corvetto: un leccio abbattuto. Il Comune: “Sarà sostituito”

I lavori di completamento della stazione metropolitana di Piazzale Corvetto procedono, ma attirano l'attenzione su una questione importante: gli alberi destinati al trapianto. Secondo il progetto iniziale, quattro lecci e una palma da datteri avrebbero dovuto essere spostati in un vivaio temporaneo e poi reimpiantati alla fine dei lavori.

Tuttavia, il processo ha incontrato alcune difficoltà. Uno dei lecci è stato trovato morto in piedi durante le verifiche fitosanitarie, richiedendo il suo abbattimento. Si assicura che verrà scelto un nuovo esemplare di pari qualità per sostituirlo.

“La verifica dello stato fitosanitario ha evidenziato lo stato di morte in piedi di uno dei lecci con conseguente necessità di abbattimento confermata - dice l’assessore Mauro Avvenente oggi in consiglio comunale - Entro la fine dei lavori verrà individuato un esemplare proveniente da vivaio di medesime dimensioni e di prima scelta di qualità.

Dalle analisi sulla palma è emersa la presenza di punteruolo rosso. Quindi c’è un rischio che anche questa pianta possa subire gli effetti nefasti di questo parassita. Su indicazione di Aster non si è proceduto al trasporto in vivaio della palma al fine di mettere sotto osservazione la pianta e programmare interventi fitosanitari necessari. Se la pianta dimostrerà di poter sopravvivere a questa aggressione del parassita sarà ripiantata altrimenti sarà inserita un’altra pianta di analoghe dimensioni e della stessa tipologia”.

Le preoccupazioni sollevate da alcuni cittadini e in aula dalla consigliera comunale Francesca Ghio riguardano la cura del verde pubblico:

“Sono alberi che necessitavano cura, questo è uno dei grandi problemi: il verde nella nostra città spesso muore. mi ritengo molto dispiaciuta per per questi alberi, l'ennesima dimostrazione di una cura che non è efficace come dovrebbe”.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

SU